Coronavirus. Modulo di autosegnalazione degli ingressi in Puglia

Per permettere alla task force regionale di esercitare le attività di sorveglianza epidemiologica, le persone che fanno ingresso in Puglia da altre regioni italiane o da Stati esteri devono:

Non deve compilare il modulo chi fa ingresso in Puglia per esigenze lavorative, per motivi di salute, per ragioni di assoluta urgenza, nonché per il transito e trasporto delle merci alla filiera produttiva da/per la Puglia.

Ordinanza n.245 del 2 giugno 2020 del Presidente della Regione Puglia

 

Le persone che rientrano dall’estero sono tenute all’osservanza delle disposizioni del Decreto del presidente del Consiglio dei ministri 7 agosto 2020 e dell’Ordinanza del Ministero della salute 12 agosto 2020. Inoltre, le persone che rientrano in Puglia da Grecia, Francia (limitatamente alle regioni Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Ile-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa Azzurra)Malta, Spagna e Croazia, oltre ad autosegnalarsi, devono osservare l’isolamento fiduciario per 14 giorni. La riammissione in comunità è consentita alle persone prive di sintomi, al termine dei 14 giorni o che abbiano effettuato un tampone dopo almeno 72 ore dall’ingresso in Puglia.
I dettagli sono nella sezione Coronavirus – Cosa fare.

Ordinanza n. 335 dell’11 agosto 2020 del presidente della Regione Puglia

Per informazioni contattare il numero verde 800.713931, attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00.
Dall'estero: 0039.080.3373398