Le persone che fanno ingresso in Puglia da altre regioni o dall’estero, per rientrare e soggiornare continuativamente in Puglia nel proprio domicilio, abitazione o residenza, fino al 2 giugno 2020 hanno l’obbligo:​

   di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all'operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente

   di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni;

   di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;

   di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza;

   in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.

È esclusa ogni applicabilità della misura al transito e trasporto merci ed a tutta la filiera produttiva da e per la Puglia.

 

Se non visualizzi il modulo clicca qui