La Sanità del territorio: sistemi diagnostici potenziati nel PTA di Gioia del Colle e nel Poliambulatorio di Casamassima

Mammografi e apparecchiature radiologiche per rispondere al bisogno di salute delle comunità. L’appello del presidente Emiliano alle donne: “Aderite allo screening mammografico, la diagnosi precoce è fondamentale per guarire e salvare vite”. I dati di estensione e adesione della ASL Bari in crescita nel 2022: invitato il 52% delle donne e il 46% fa l’esame.

 

Bari, 22 luglio 2022 – Mammografi per la salute della donna, con i dati di adesione allo screening in decisa crescita nel 2022, e sistemi radiologici per le esigenze di tutte le fasce di popolazione. Sono diverse le novità presentate stamane nel Distretto socio sanitario n° 13, prima nel Presidio Territoriale di Assistenza di Gioia del Colle e successivamente nel Poliambulatorio di Casamassima, alla presenza del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, del Direttore Generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce, del Direttore Amministrativo ASL Bari Luigi Fruscio e del Direttore del Distretto Andrea Gigliobianco, con l’intervento delle autorità locali, i sindaci di Gioia del Colle Giovanni Mastrangelo e di Casamassima Giuseppe Nitti, e di associazioni di volontariato.

«Abbiamo installato due apparecchiature modernissime – ha detto il Presidente Michele Emiliano, intervenuto all’inaugurazione di Casamassima -. Un apparecchio radiologico telecomandato a distanza che, dal punto di vista della dose di raggi emessi, garantisce maggiore sicurezza sia all'operatore sia al paziente. E poi abbiamo installato nuove macchine per la senologia e lo screening mammografico. Il tumore del seno – ha rimarcato - è uno dei big killer principali che, purtroppo, determinano situazioni gravissime di malattia. Nella ASL di Bari, come in tutte le altre la Puglia, viene eseguito uno screening mammografico rilevante che passerà anche da questo ambulatorio. Abbiamo acquistato in tutta la Puglia decine e decine di mammografi e adesso sono stati installati anche a Casamassima e Gioia del Colle. Sono apparecchiature sanitarie importantissime, perché la diagnosi precoce del tumore del seno può salvare molte vite, quindi rivolgo un appello a tutte le donne che ricevono le convocazioni da parte della ASL a non trascurarle e a recarsi presso gli ambulatori dove vengono convocate per fare l'esame: se c’è qualcosa che non va, prima lo sappiamo e più in fretta e più facilmente riusciamo a farle guarire».

«Queste nuove acquisizioni – ha sottolineato Sanguedolce – hanno una valenza strategica per la ASL Bari e mirano a rinforzare la Sanità del territorio, potenziandola con apparecchiature e tecnologie moderne all’interno di una prospettiva più ampia che, nel medio termine, vedrà il concreto dispiegarsi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. L’obiettivo principale è garantire ai cittadini servizi di prossimità ad alto contenuto tecnologico ed è una strada che stiamo già percorrendo». «A Casamassima come a Gioia del Colle – ha aggiunto Gigliobianco – diamo attuazione all’obiettivo di potenziare e arricchire il territorio. Offriamo in particolare alle donne servizi diagnostici completi e di prevenzione, come lo screening mammografico a Casamassima e il completamento del ciclo diagnostico senologico a Gioia del Colle, dove è possibile usufruire nello stesso luogo del “pacchetto” composto da visita, ecografia e mammografia. Inoltre, i due nuovi telecomandati radiologici sono in grado di garantire una qualità diagnostica elevata e applicazioni molto versatili, di livello ospedaliero, senza tuttavia la necessità di andare in ospedale».

Gioia del Colle la principale innovazione riguarda le prestazioni diagnostiche offerte dal tavolo radiologico telecomandato, in servizio da diversi mesiSi tratta di un avanzato sistema ad elevata tecnologia che costituisce la migliore soluzione per ottimizzare i tempi di esecuzione degli esami, garantendo comunque immagini di eccellente qualità con dosi di irradiazione ridotte e una notevole facilità di accesso per i pazienti, anche anziani e con difficoltà di movimento, grazie ad un piano elevabile da 47 a 100 cm.  L’alto livello di integrazione dei componenti, inoltre, consente di controllare l’intero sistema con una console di comando, dotata di joystick, altamente innovativa e di semplice utilizzo. Per quanto riguarda gli utilizzi e le tecniche, l'apparecchiatura è concepita per effettuare procedure di radiografia generale, fluoroscopia e angiografia in diversi campi: gastroenterologia, apparato scheletrico, torace e polmoni, urologia, ginecologia e pediatria. Dotato di tecnologia digitale è anche il mammografo, il cui impiego ha completato e potenziato la diagnostica per immagini a disposizione del PTA di Gioia del Colle, che già è fornito di ecografo, densitometro osseo e ortopantomografo (OPT).

Casamassima taglio del nastro per il nuovo sistema radiologico e il mammografo digitale 3D di ultima generazione, già operativi e in grado di completare l’offerta diagnostica del Poliambulatorio, il cui dirigente medico di Radiologia è il dott. Luigi Andriulli. Il mammografo digitale 3D rappresenta un notevole passo avanti per le indagini senologiche e lo screening per la prevenzione del cancro alla mammella. La funzionalità della mammografia 3D integrata fornisce un quadro estremamente nitido e dettagliato per il rilevamento e la diagnosi del carcinoma mammario con una vista 3D ottenuta con la stessa dose dell'acquisizione 2D standard, quindi con un minore impatto sulla paziente e una maggiore qualità dell’immagine radiografica. Un apparecchio fondamentale per la salute delle donne in età da screening, più di 5mila tra 50 e 69 anni in un territorio che comprende oltre a Casamassima, anche Gioia del Colle e Acquaviva delle Fonti. «Incoraggianti in tal senso – ha chiarito la dott.ssa Alessandra Gaballo, responsabile screening mammografico della ASL Bari – i dati dell’estensione dello screening per il 2022, stimata al 52% e con un’ottima adesione pari al 46%, numeri che potranno aumentare ulteriormente con la prossima installazione di altri due mammografi 3D nell’ospedale di Putignano e a Bari, nel Poliambulatorio di via Crisanzio».

Nuovo di zecca, inoltre, il tavolo radiografico con stativo pensile, dotato di un braccio mobile e orientabile che rappresenta la soluzione ideale per ottenere massima rapidità nel flusso di lavoro, completa flessibilità e alta produttività in una sala radiografica come quella del Poliambulatorio di Casamassima. Il pensile a soffitto presenta ampi movimenti lungo i 5 assi, che possono essere motorizzati per il massimo comfort dell’utilizzatore e la massima efficienza operativa. Un controllo semplice e intuitivo di tutte le funzioni, infine, è garantito dalla presenza dell’interfaccia touch screen.

 

Link dichiarazione Emiliano
http://rpu.gl/ke8E0
 
Link dichiarazione Sanguedolce
 
Link dichiarazione Gigliobianco
 
Link immagini Gioia del Colle
 
Link immagini Casamassima

 

Inserito da :

Servizio di Informazione Comunicazione Istituzionale

Data di pubblicazione:

22/07/2022

Ultimo aggiornamento:

27/07/2022