» Donazione Cordone Ombelicale

Cosa fare e a chi rivolgersi per raccogliere e conservare le cellule staminali del cordone ombelicale 

USO ALLOGENICO SOLIDARISTICO E DEDICATO 

Le cellule staminali emopoietiche contenute nel sangue del cordone ombelicale sono in grado di generare globuli bianchi, rossi e piastrine, così come il midollo osseo. Il trapianto delle stesse consente di curare bambini ed adulti affetti da gravi malattie come leucemie, linfomi, talassemia, solo per citarne alcune.

La Raccolta delle cellule staminali contenute nel sangue placentare non comporta alcun rischio né per la mamma né per il bebé. La raccolta del sangue cordonale è una manovra semplice che viene effettuata dopo la nascita del bambino. Il taglio del cordone ombelicale può essere eseguito sia in caso di parto naturale che in caso di parto cesareo.

Per l'ASL di Taranto l'unico Ospedale autorizzato dalle Regione Puglia alla raccolta delle cellule staminali è l'Ospedale S.S. Annunziata di Taranto. La donazione ad uso solidaristico rappresenta una scelta di grande civiltà, utile a curare e salvare vite umane. Oltre alla donazione solidaristica, il Sistema Sanitario Nazionale si fa carico della cosiddetta conservazione per uso dedicato per consanguineo, con patologie in atto al momento della raccolta per le quali risulti fondata la necessità dell'utilizzo di cellule staminali cordonali. In entrambi i casi la conservazione viene eseguita nelle Banche Pubbliche a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale.

In Puglia per l'uso allogenico solidaristico e dedicato è possibile raccogliere e conservare - per 15 anni- le cellule del cordone ombelicale all'Ospedale "Casa Sollievo della Sofferenza", a San Giovanni Rotondo (FG), Servizio di Medicina Trasfusionale. Le coppie - che intendono intraprendere il percorso della donazione - possono rivolgersi per informazioni al Centro trasfusionale del Padiglione Vinci in Via Bruno, 1 a Taranto, dalle ore 08.00 alle ore 13.00 dal lunedí al sabato, tel.099.4528069. 

USO AUTOLOGO 

Pur privilegiando la donazione solidale, il Sistema Sanitario Nazionale prevede anche la raccolta e la conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale per uso autologo, ovvero personale. In Italia la conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale per uso autologo è consentita esclusivamente in strutture private estere, previo rilascio dell'autorizzazione all'esportazione da parte delle 

Regioni e Province Autonome. Non è noto se la conservazione delle cellule prelevate, per oltre 10 anni, faccia mantenere alle stesse inalterate le caratteristiche biologiche e la conseguente possibilità di essere utilizzate. Il costo dell'operazione di prelievo pari a 260,00 euro è a carico dei richiedenti. L'80% delle spese è destinata all'esecuzione degli esami virologici, alle operazioni di prelievo e dei costi amministrativi; il 15% a copertura dei costi di counselling e gestione tecnico amministrativa dei prelievi; il restante 5% a copertura della gestione del software. La scelta della banca privata nella quale conservare le cellule staminali cordonali spetta alla coppia che si fa carico anche dei costi.  

Le coppie interessate all'autoconservazione del sangue cordonale possono rivolgersi alla Direzione Medica dell'Ospedale in cui è previsto il parto. 


PER INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE È POSSIBILE RIVOLGERSI AGLI OPERATORI DEL CALL CENTER DELL'ASL COMPONENDO IL NUMERO 800252236 (OPZIONE 2) DAL LUNEDÍ AL VENERDÍ DALLE ORE 8.00 ALLE ORE 13.00.  
 

Download