Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA)

Come il Sistema Sanitario può innovarsi nei Percorsi Diagnostico – Terapeutici

Assistenziali (PDTA)

Il PDTA è uno strumento organizzativo che sta prendendo sempre più piede all’interno del

nostro Sistema Sanitario.

Il PDTA è un insieme di processi e/o procedure mediante i quali si applicano nella pratica

clinica le raccomandazioni dettate dalle LG, attraverso l’adattamento al contesto locale, con

l’interno di coordinare e realizzare gli interventi nei confronti dei pazienti.

La normativa nazionale e regionale hanno posto come priorità ad ogni Azienda Sanitaria

l’implementazione dei PDTA per alcune patologie a maggiore impatto epidemiologico e sociosanitario.

Il PDTA (sinonimo percorso di cura, profilo di cura) è uno degli strumenti essenziali della

Clinical Governance necessario per definire gli standard assistenziali e verificare

l’appropriatezza delle prestazioni erogate attraverso precisi indicatori che misurino l’aderenza

alla LG. Come tale è finalizzato sia al controllo dei processi clinici ed organizzativi interni ad una

struttura ospedaliera, sia al loro miglioramento. È il coordinamento logistico e temporale che

incanala tutti gli interventi degli specialisti coinvolti nella diagnosi e cura di una malattia,

rendendo più fruibile il percorso ai pazienti, fondamentale sia per l’esito che per la qualità del

processo di cura.

La definizione adottata nella ricerca redatta a partire da quella contenuta nel Piano Nazionale

per il governo delle liste d’attesa 2010-2012 caratterizza i PDTA come “una sequenza

predefinita, articolata e coordinata di prestazioni erogate a livello ambulatoriale e/o di

ricovero, che prevede la partecipazione integrata di diversi specialisti e professionisti, al fine di

realizzare la diagnosi e la terapia più adeguata per una specifica situazione patologica”.

Azioni Programmatiche:

· Definire i percorsi assistenziali programmati per le principali patologie e situazioni cliniche.

· Assicurare la presa in carica dell’assistito nell’intero percorso assistenziale

22

· Assicurare la multidisciplinarietà dell’assistenza attraverso l’istituzione di gruppi specifici

per patologia

· Favorire l’inserimento dei pazienti in programmi di ricerca clinica

· Coordinare le professionalità e le istituzioni coinvolte nella prevenzione, diagnosi e terapia

· Garantire equità all’accesso alle cure oncologiche a tutti i cittadini

· Definire percorsi di cura condivisi per specifiche patologie oncologiche (clinical pathways o

PDTA)

Come indicato nella DGR del 24 giugno 2011 n. 1397, questo Istituto ha formulato, mediante

l’adozione di linee guida, l’implementazione dei Percorsi Diagnostico – Terapeutico –

Assistenziali (PDTA) per i pazienti affetti da particolari patologie, tra cui il carcinoma del colon –

retto (delib. DG n.328 del 7 giugno 2016 con suo allegato), carcinoma della mammella (delib.

DG N.329 ,7 GIUGNO 2016 con suo allegato) e carcinoma del polmone(delib.DG n.330, 7

giugno 2016 con suo allegato), costituendo Gruppi di Lavoro Aziendali Multidisciplinari per la

redazione delle suddette neoplasie. Le suddette deliberazioni e loro allegati sono consultabili

sul sito web dell’Istituto, nella sezione ALBO PRETORIO (www.oncologico.bari.it).

Documenti e Modulistica

Ultimo aggiornamento: 31/01/2017