Telemedicina e Sanità Digitale

Telemedicina e Sanità Digitale: Scenari innovativi nei percorsi organizzativi e nei PDTA Percorsi Diagnostico Terapeutici e Assistenziali. Bari 18 maggio 2017 presso Villa Romanazzi Carducci.

La Telemedicina rappresenta una leva strategica per consentire l’abilitazione delle Reti di patologia e la continuità dei processi assistenziali e di riorganizzazione dell’intervento di cura, nonché l’intervento in situazioni di emergenza/urgenza.
Nonostante siano, tuttavia, ormai molte e diffuse le esperienze di Telemedicina nel territorio nazionale, anche con risultati di assoluto rilievo, e nonostante siano state ormai da diversi anni varate, a cura del Ministero della Salute, le Linee Guida nazionali, la Telemedicina stenta ancora ad essere inserita organicamente nelle organizzazioni delle Aziende Sanitarie.
Il tema centrale è la necessità di elaborare modelli organizzativi, che valorizzino l’utilità della Telemedicina per migliorare l’efficacia e l’efficienza del Servizio Sanitario.
Modelli organizzativi, che devono essere strettamente collegati con i più ampi piani di riorganizzazione della Rete ospedaliera e assistenziale in cui sono impegnate le regioni e che si inseriscono in più ampi contesti di digitalizzazione infrastrutturale, che concernono l’edificazione di ecosistemi digitali, pertinenti ad abilitare la condivisone dei dati e a garantire la continuità assistenziale.
Telemedicina, dunque, collegata alla creazione di modelli organizzativi appropriati per il governo delle cure.

Coordinatore Scientifico:
Ottavio Di Cillo
Direttore UO di Cardiologia d’Urgenza - AOU Policlinico Bari
Responsabile del Centro Regionale di Telecardiologia della Regione Puglia
Presidente AISDeT (Associazione Italiana Sanità Digitale e Telemedicina)

Coordinatore del Progetto:
Massimo Caruso
Coordinatore Nazionale Rete di Sanità Digitale eSanit@

» Programma Telemedicina e Sanità Digitale
Download

Inserito da :

URP

Data di pubblicazione:

11/05/2017

Ultimo aggiornamento:

11/05/2017