Screening cervice uterina

Lo screening alla cervice uterina si esegue attraverso un prelievo citologico, Pap-test, utile a diagnosticare l’assenza di cellule tumorali o la presenza del tumore all’utero, prima che ne siano comparsi i sintomi. L’individuazione in fase iniziale permette di avviare tempestivamente il trattamento terapeutico così da assicurare cure più semplici e un tasso più elevato di guarigione e di sopravvivenza alla malattia.

 

A partire dal 2017 Regione Puglia ha introdotto il test HPV come test principale, in sostituzione del Pap-test per la fascia di età dai 30 ai 35 anni. Gradualmente, tutte le donne di questa classe di età saranno invitate ad eseguire il test HPV. Il test HPV è un prelievo citologico simile al Pap-test ma il materiale prelevato viene esaminato in laboratorio per la ricerca del papilloma virus umano (HPV).

Documenti e Modulistica