Ripresa delle attività nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali

Ripartono le attività sanitarie e assistenziali. Con tre disposizioni, il presidente della Regione Michele Emiliano e il direttore del Dipartimento di promozione della salute Vito Montanaro stabiliscono la riattivazione dei servizi nelle strutture residenziali, semiresidenziali, ambulatoriali, domiciliari sanitarie, sociosanitarie, socioassistenziali pubbliche e private accreditate.

Modalità di ripresa attività
La riattivazione deve seguire, oltre le consuete misure di sicurezza, ulteriori criteri e modalità stabiliti con la collaborazione del professor Pier Luigi Lopalco, dirigente del coordinamento per le emergenze epidemiologiche.

  • Sono privilegiati i ricoveri urgenti e indifferibili
  • I nuovi ingressi nelle strutture residenziali sono consentiti a condizione che la struttura abbia a disposizione la stanza singola per ospitare l’assistito per 14 giorni
  • Il tampone viene effettuato almeno 72 ore prima dell’ingresso, dopo 14 giorni e almeno 72 ore prima delle dimissioni protette
  • Le aree dedicate Covid-19 non sono più obbligatorie per l’inserimento ma solo per la gestione di casi sospetti/probabili/confermati Covid
  • Sono garantite le prestazioni sospese nel primo periodo di emergenza
  • I piani terapeutici e assistenziali scaduti sono prorogati, salvo necessità di rimodulazione
  • In caso di identificazione di un caso confermato Covid, la struttura procede alla sanificazione sotto la vigilanza del Dipartimento di prevenzione
  • L’accesso è vietato a chiunque abbia temperatura superiore a 37,5° e sintomi da infezione respiratoria
  • L’accesso dei familiari all’interno della struttura è consentito solo con autorizzazione della Direzione. Sono privilegiate le videochiamate e le visite in spazi esterni di pertinenza (es. giardino)

 

Centri diurni
Possono riaprire in due modalità: due turni giornalieri o unico turno con utenza ridotta.

  • Sono privilegiate le attività individuali o in piccoli gruppi
  • È fortemente raccomandato non far entrare accompagnatori. Ove necessario, verranno identificati e valutati con misurazione della temperatura e compilazione di un questionario
  • I mezzi di trasporto verso il centro diurno devono essere igienizzati quotidianamente

 

Attività ambulatoriali

  • Le prestazioni sono programmate per appuntamento
  • È vietato l’accesso se non per reale necessità
  • Ingresso e uscita devono avvenire da porte differenti. In caso di unico accesso all’ambulatorio, deve essere disposto un doppio corridoio
  • Gli accompagnatori possono accedere solo in caso di minori, persone con disabilità, non autosufficienti
  • Gli orari sono estesi e gli spazi sono organizzati in modo da evitare l’affollamento di persone

 

Assistenza domiciliare
Gli operatori devono considerare il soggetto come caso sospetto.

  • La persona allettata deve rimanere in una stanza dedicata con buona aerazione
  • Le superfici e gli oggetti devono essere igienizzati
  • I conviventi devono evitare il più possibile contatti diretti, devono indossare mascherina e anche guanti quando effettuano operazioni di lavaggio biancheria e smaltimento rifiuti
  • La persona in cura svolge automonitoraggio quotidiano delle condizioni di salute

 

Per le strutture di accoglienza sono stabilite indicazioni specifiche per consentire la graduale ripresa delle attività interne ed esterne in condizioni di sicurezza.

 

» Disposizione urgente del Dipartimento di promozione della salute - 16 giugno 2020
Indicazioni per la prevenzione e il controllo dell’infezione da SARS-CoV-2 in strutture residenziali e sociosanitarie Download

» Disposizione urgente del Dipartimento di promozione della salute - 16 giugno 2020
Misure per la prevenzione, il contrasto e il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 per la ripresa delle attività nelle strutture residenziali, semiresidenziali, ambulatoriali e domiciliari Download

» Disposizione urgente del Dipartimento di promozione della salute - 16 giugno 2020
Indicazioni operative per le strutture di accoglienza e servizi destinati ai minori e di prevenzione e contrasto alla violenza Download

Data di pubblicazione:

22/06/2020

Ultimo aggiornamento:

22/06/2020

 

Documenti e Modulistica