HIV

Ogni anno, circa 150 pugliesi scoprono di aver contratto l’infezione da HIV. Quest’infezione è particolarmente presente nella nostra regione e colpisce prevalentemente soggetti giovani e stranieri residenti. Nel 2015, il 16% delle nuove diagnosi ha riguardato soggetti di età inferiore ai 25 anni e l’incidenza fra gli stranieri residenti è risultata di 24,6 per 100.000.


In Puglia, un dato allarmante è rappresentato dal numero di soggetti che arrivano tardivamente alla diagnosi di HIV. Nel 2015, infatti, il 57% dei soggetti ha scoperto di avere l’infezione con sistema immunitario già compromesso: si tratta dei cosiddetti Late Presenters.

Tra le regioni italiane, però, la Puglia si colloca tra quelle con una bassa incidenza di nuove diagnosi/infezioni da HIV.  In Italia, infatti, le regioni con la più alta incidenza di nuove diagnosi/infezioni da HIV sono il Lazio (8,5 casi/100.000 nel 2015), la Lombardia (8,2 casi/100.000 nel 2015) e l’Emilia-Romagna (6,8/100.000 nel 2015).

Il Sistema di Sorveglianza regionale delle nuove diagnosi/infezioni da HIV in Puglia è attivo dal 1 gennaio 2009.  Queste, dal 1 aprile 2012, vengono segnalate dai referenti dei centri clinici mediante inserimento sul sito web dell’OER Puglia.

 

Con deliberazione di Giunta regionale n.694 del 9 maggio 2017, la Regione Puglia, ha recepito l’Accordo Stato-Regioni concernente il “Documento di consenso sulle politiche di offerta  e le modalità di esecuzione del test per HIV in Italia” ed ha approvato il documento di promozione del test HIV in Puglia  che ne prevede l’erogazione gratuita presso i centri clinici deputati, utilizzando l’apposito codice di esenzione B01.  La Regione Puglia garantisce  anche l’attività di counselling attraverso procedure informatizzate che utilizzano codici criptati e/o fittizi, in assoluto anonimato ed  intende potenziare tali attività garantendo un accesso al test semplice e senza necessità di prescrizione medica. 
 
PRINCIPI GENERALI DEL TEST HIV
  • VOLONTARIETA’
  • CONSENSO INFORMATO
  • RISERVATEZZA ED ANONIMATO
  • GRATUITA’
  • ACCESSO DIRETTO
  • COUNSELLING
 
A chi è raccomandato il test HIV?
 
  • A chi ha comportamenti sessuali a rischio
  • A gruppi ad alta prevalenza
    • soggetti in carico ai SerT o DDP (dipartimenti per le dipendenze patologiche)
    • soggetti che hanno fatto uso anche saltuario o che fanno uso di droghe per via iniettiva
    • soggetti provenienti da aree endemiche per HIV
  • A soggetti con patologie e condizioni cliniche correlate ad HIV/AIDS
  • A donne in epoca pre-concezionale o in gravidanza
  • A donatori di sangue, emocomponenti, organi e cellule
  • A chi ha avuto un’esposizione accidentale per la quale sia opportuno effettuare la PPE (Profilassi Post-Esposizione)
  • A soggetti in regime di detenzione (compresi i minori)
 
Dove rivolgersi per effettuare il test in Puglia?
 
BARI POLICLINICO - UOC IGIENE LUN-VEN ORE 09:00 -12:00
BARI POLICLINICO - UOC  MALATTIE INFETTIVE LUN-VEN ORE 08:00 -10:00
TRIGGIANO OSP. FALLACARA - UOC MALATTIE INFETTIVE LUN-SAB ORE 07:30 - 09:00
FOGGIA MALATTIE INFETTIVE (CLINICA UNIVERSITARIA)  LUN-VEN ORE 07:30 - 08:30
FOGGIA EMERGENTI E AIDS (ASL) LUN-VEN ORE 08:00 - 10:00
BRINDISI OSP. PERRINO - UOC MALATTIE INFETTIVE LUN-SAB ORE 09:00 - 12:00
GALATINA OSP. SANTA CATERINA NOVELLA - UOC MALATTIE INFETTIVE LUN-SAB ORE 07:30 - 09:30

 

Documenti e Modulistica

» Report 2018 sulla Sorveglianza HIV “Aggiornamento delle nuove diagnosi di infezione da HIV in Puglia al 31.12.2017"
Download

» DGR 694 del 09.05.2017- HIV
Download

» Documento tecnico HIV allegato B
Download

» DOC_033023_134 csr allegato A
Download

» Vademecum per gli operatori allegato D
Download

» Politiche di promozione del test allegato C
Download