I dati sulla qualità della vita

Le informazioni sulla qualità della vita dei cittadini pugliesi vengono raccolte tramite i sistemi di sorveglianza che altro non sono che delle indagini campionarie realizzate periodicamente, intervistando un campione di cittadini.

Le informazioni che si raccolgono riguardano gli stili di vita e i fattori di rischio comportamentali connessi all’insorgenza delle malattie croniche non trasmissibili e il grado di conoscenza e adesione ai programmi di intervento che la Regione sta realizzando per la loro prevenzione.

I temi indagati sono tra l’altro il fumo, l’inattività fisica, l’eccesso ponderale, il consumo di alcol, la dieta povera di frutta e verdura, ma anche l’adesione agli screening oncologici o l’adozione di misure sicurezza per prevenzione degli incidenti stradali o in ambienti di vita di lavoro, lo stato di benessere fisico e psicologico e altro ancora.

I sistemi di sorveglianza attualmente attivi coprono diverse fasce di popolazione: infanti ( “0-2 anni “ inerente il comportamento dei genitori di bambini da 0 a 2 anni), bambini della scuola primaria (“OKkio alla SALUTE” inerente la promozione della salute e della crescita sana nei bambini della terza primaria) , adolescenti (“HBSC” e “ESPAD” inerente i comportamenti collegati alla salute in ragazzi delle scuole medie), adulti (“PASSI” focus sulla salute e qualità della vita dei soggetti adulti) e anziani (“PASSI d’Argento”, focus sulla salute e qualità della vita nella terza età).

Documenti e Modulistica