Arriva COReHealth, la prima Centrale Operativa Regionale di Telemedicina

In occasione del Forum mediterraneo in sanità, è stata presentata la Centrale Operativa Regionale di Telemedicina delle cronicità e delle reti cliniche - COReHealth. Si tratta della prima centrale regionale di telemedicina, istituita presso l'Agenzia regionale strategica per la salute e il sociale (AReSS) con il supporto del Policlinico di Bari.

 

I pazienti possono così essere curati a casa: vengono accompagnati a un'autogestione della propria malattia cronica ed evitano ospedalizzazioni e visite negli ambulatori.

 

Come funziona

Il team medico, in base alle esigenze del paziente, gli fornisce il kit di dispositivi (tablet, saturimetro, multiparametrico, bilancia ecc) che consentono la rilevazione e il monitoraggio dei parametri. In caso di necessità si aziona il sistema automatico di allarmistica.

 

Un'app, disponibile per Android e iOS da fine ottobre, permette al paziente di restare in contatto con il proprio medico specialista e con il caregiver tramite videochiamate e chat, può consultare l’agenda delle televisite programmate, visualizzare il piano terapeutico e inserire i parametri vitali da comunicare al medico in tempo reale.

 

La sperimentazione

Nei mesi scorsi l’AReSS ha avviato la sperimentazione della Centrale su tre aziende pilota: il Centro di Orientamento Oncologico (COrO) dell’ospedale San Paolo di Bari (sul Piano diagnostico terapeutico assistenziale del tumore della mammella), il Distretto DSS 14 della ASL Bari (PDTA diabete/ipertensione) e il centro malattie rare della ASL Brindisi (PDTA Talassemia). Il progetto sarà poi esteso a tutti i 18 COrO, le 13 Breast Unit regionali e, dagli inizi del 2022, a tutte le altre forme tumorali della Rete Oncologica Pugliese e poi a malattie rare e cronicità.

 

Approfondisci su Press Regione

 

 

Fonte: Portale Regione Puglia

Inserito da :

Redazione regionale PugliaSalute

Data di pubblicazione:

06/10/2021

Ultimo aggiornamento:

06/10/2021