Vaccino anti-influenzale: indicazioni per chi lavora in ambito sanitario e per tirocinanti

La disposizione del Dipartimento di promozione della salute del 12 novembre 2021 fornisce le indicazioni per la vaccinazione anti-influenzale del personale sanitario, dei tirocinanti e di altre figure professionali che operano nell’ambito sanitario. 

 
Personale sanitario

La legge regionale n. 27 del 19 giugno 2018 introduce l’obbligo di vaccinazione per il personale sanitario impegnato nei servizi erogati nell’ambito del Servizio Sanitario Regionale (SSR).


Le disposizioni si applicano anche agli studenti dei corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, dei corsi di laurea triennali e magistrali delle professioni sanitarie che svolgono attività di tirocinio in ambienti sanitari e a diretto contatto con i pazienti.

 

Personale non sanitario che opera nelle strutture

La vaccinazione è consigliata anche al personale non sanitario che opera nelle strutture sanitarie, al fine di ridurre il rischio di circolazione dei virus.

 

Personale che opera in campo veterinario

La vaccinazione anti-influenzale è gratuita per le persone che per motivi di lavoro sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori, addetti alle attività di allevamento, addetti al trasporto di animali vivi, macellatori e vaccinatori, veterinari).


È estesa, inoltre, anche agli studenti dei corsi di laurea afferenti al dipartimento di Medicina veterinaria dell’Università degli studi di Bari che durante le attività formative vengono in contatto con specie animali potenzialmente infette da virus influenzali non umani.

 

 

Fonte: Portale Regione Puglia

Inserito da :

Redazione regionale PugliaSalute

Data di pubblicazione:

15/11/2021

Ultimo aggiornamento:

15/11/2021