News

  1. Per chi arriva in Puglia tamponi in auto su base volontaria

    Come stabilito dall’ultima disposizione del coordinamento emergenze della Regione, i soggetti che arrivano, o rientrano, in regione provenienti da zone particolarmente a rischio epidemiologico - ossia Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna o dall'estero- sono invitati ad auto segnalarsi alle strutture sanitarie. Per poi eventualmente eseguire il tampone su base volontaria. Al fine di gestire al meglio le segnalazioni, il Dipartimento di Prevenzione della ASL ha messo in piedi una efficiente struttura organizzativa che si avvale di un ambulatorio Covid free nella sede del Cto e di cinque postazioni di Drive in clinics tra Bari e provincia dove è possibile eseguire il tampone direttamente in auto.

    “Il monitoraggio epidemiologico sul territorio ha una importanza strategica in questa fase della pandemia – dichiara il dg della ASL, Antonio Sanguedolce – ed è un obiettivo che il Dipartimento di prevenzione sta perseguendo attraverso una organizzazione puntuale e capillare di servizi e risorse”.

    "La concentrazione recente di alcuni casi positivi al Covid registrati in Puglia in soggetti provenienti da Bulgaria, Albania e Perù ha determinato l’opportunità di sollecitare l’auto segnalazione – spiega il direttore del Dipartimento di Prevenzione della ASL, Domenico Lagravinese- che ci permette, una volta raccolti i dati dell’utente, di prenotare ed eseguire su base volontaria il tampone oro faringeo”.

    L’ambulatorio Covid Free

    Per garantire la massima sicurezza a pazienti e operatori, sono stati messi a disposizione nuovi spazi. I locali della palestra in disuso dell’ex Cto ospitano oggi l’ambulatorio Covid free dell’area metropolitana del Dipartimento di prevenzione. L’ambulatorio è attivo sempre su prenotazione dalle 8.30 alle 12. Si eseguono 20-25 tamponi in media al giorno. La priorità – stabilita a fasce orarie - è data a pazienti oncologici e complessi, mentre nella seconda parte della mattinata spazio a quanti rientrano in Puglia da altre regioni italiane o Paesi esteri.  Chi arriva viene accolto da due operatori in un percorso sicuro e differenziato: uno procede al triage con la raccolta di dati sulla persona attraverso un questionario, e successivamente, all’interno di una stanza appositamente attrezzata, il secondo operatore esegue il test molecolare. L’esito viene inviato in 24 ore dagli uffici della ASL. Da aprile, ad oggi, sono stati effettuati 2.175 tamponi.

    Cinque postazioni di Drive in clinics

    Il Dipartimento di prevenzione ha poi predisposto cinque postazioni territoriali a Bari, Noicattaro, Altamura, Giovinazzo e Alberobello per il servizio Drive in clinics che consiste nella possibilità di eseguire il test molecolare direttamente in auto. Sono state individuate delle zone strategiche dove i soggetti interessati a fare il tampone possono sottoporsi al test restando alla guida della propria automobile con l’intervento dell’operatore sanitario che procede al prelievo della mucosa necessario per accertare o meno la presenza del virus. Nell’area nord il drive in è attivo una volta alla settimana, mentre nell’area sud è organizzato in due appuntamenti settimanali.

    Come funziona l’auto segnalazione e cosa fare

    L'auto segnalazione è consigliata a chi proviene da regioni e/o paesi ad alto rischio epidemiologico. Per effettuarla è necessario collegarsi al sito della Regione Puglia ed entrando nella pagina dedicata (https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus). Si compila così un form che viene trasmesso ai Dipartimenti di prevenzione delle cinque province pugliesi e smistato in base alla Asl di competenza. A sua volta il Dipartimento genera una risposta automatica inviata all’utente dal seguente indirizzo sorveglianza.coronavirus@asl.bari.it che viene invitato a fornire i dati personali, con la garanzia della privacy. Gli operatori provvedono dunque a richiamare la persona e fissare una prenotazione per eseguire il tampone. Il referto viene inviato a distanza di 24 ore dalla esecuzione del test.

    Data di pubblicazione:

  2. Avviso all'utenza - Sospensione attività di ricovero U.O. Chirurgia P.O. Perinei

    Si comunica la sospensione delle attività di ricovero presso l'U.O. Chirurgia P.O. della Murgia a far data da lunedì 13 luglio 2020 fino a nuova comunicazione.

    Data di pubblicazione:

  3. Avviso pubblico interno Art. 27 BIS - AIR 2008 Medicina Pediatrica DSS 4

    E' indetto avviso pubblico interno, ai sensi dell'art. 27 bis - AIR 2008 per la presentazione di istanze di mobilità per il Comune di Gravina in Puglia.

    Data di pubblicazione:

  4. Calendario chiusura/variazione orari apertura servizi nel periodo estivo

    Data di pubblicazione:

  5. Ospedale di Monopoli, nel Laboratorio Analisi accesso consentito solo con prenotazione

    Data di pubblicazione:

  6. L’Associazione Medica Gravinese dona termoscanner e mascherine all’Ospedale di Altamura

    Data di pubblicazione:

  7. La depressione perinatale. Misure afferenti alla prevenzione, alla diagnosi, cura e assistenza

    Data di pubblicazione:

  8. Il PTA “F. Jaia” di Conversano arricchisce la specialistica ambulatoriale: potenziata la Pneumologia e attivato il primo Centro della ASL Bari per disturbi cognitivi e demenze

    Data di pubblicazione:

  9. Ospedale di Monopoli, accesso e percorsi in sicurezza: tra marzo e giugno più di mille ricoveri e 443 interventi

    Data di pubblicazione:

  10. Il video “Come i gigli” porta la salute mentale alla Biennale Internazionale d’Arte di Bari 2020

    Data di pubblicazione:

  11. ASL Bari assume 56 tecnici di radiologia medica: utili per tagliare le liste d’attesa e potenziare gli screening

    Data di pubblicazione:

  12. Informativa ai dipendenti della Dirigenza SPTA

    Proposta della Direzione Generale per la liquidazione con modalità transattiva della indennità sostitutiva della mensa per gli anni 2018 - 2019

    Data di pubblicazione:

  13. Avviso all'utenza - Modalità di accesso PUA Via Fani Bari

    Si comunica che lo sportello PUA di Via Fani a Bari riceve solo su appuntamento.
    Per richiedere un appuntamento si deve inviare una mail all'indirizzo: sportellopua-viafani@comune.bari.it scrivendo il proprio recapito telefonico e indicando la tipologia di richiesta.
    In alternativa è possibile telefonare al numero: 080 5844670

    Data di pubblicazione:

  14. Piano Territoriale per la valutazione epidemiologica della circolazione del virus SARS-CoV-2 nella popolazione lavorativa: adesione al percorso di screening (test sierologici) da parte dei datori di lavoro

    Nell’ambito delle disposizioni concernenti le misure per la prevenzione, il contrasto, il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID19, la Regione Puglia (nota Prot. AOO_005/PROT/20/05/2020/0001546) ha ritenuto di promuovere l’attivazione di percorsi di screening mediante esecuzione di indagini sierologiche per la ricerca di anticorpi nei confronti del SARS-CoV-2 rivolti ai lavoratori.

                Tali indagini sierologiche devono essere effettuate tenendo conto dei criteri individuati dal Ministero della Salute, ovvero mediante esecuzione di test con specificità non inferiore al 95% e sensibilità non inferiore al 90%, ed hanno le seguenti finalità:

    1. caratterizzare lo stato sierologico di lavoratori asintomatici, favorendo al contempo la comprensione della circolazione virale a livello territoriale e nei vari settori produttivi;
    2. rilevare l’eventuale esistenza di portatori del virus nei soggetti positivi agli anticorpi specifici, a tutela della restante popolazione lavorativa e di terzi.

                Nell’ambito del Piano Territoriale suddetto è prevista la possibilità da parte dei datori di lavoro, su loro iniziativa e con oneri a proprio carico, di effettuare lo screening sierologico dei lavoratori delle aziende insistenti sul territorio regionale.

                Tale attività sarà svolta con la collaborazione del medico competente aziendale, previa sottoscrizione e invio allo SPeSAL competente per territorio, da parte del datore di lavoro, a mezzo mail, di apposito modulo di adesione.

                L’adesione al percorso di screening da parte dei lavoratori è su base volontaria, previa informazione e raccolta di consenso informato a cura del medico competente.

    In caso di eventuale positività ai test sierologici di screening su sangue venoso (IgG e/o IgM), il medico competente aziendale dovrà immediatamente comunicare ai lavoratori la necessità di porsi in isolamento fiduciario e trasmettere i nominativi di coloro i quali sono risultati positivi, corredati dai referti dei Laboratori accreditati, al Dipartimento di Prevenzione.

                Il Dipartimento di Prevenzione disporrà la permanenza domiciliare fiduciaria del lavoratore, secondo le procedure già in essere, notificandola anche al Medico di Medicina Generale dell’interessato, nell’attesa dell’esecuzione del tampone rinofaringeo di controllo i cui oneri, inerenti all’effettuazione ed all’analisi laboratoristica, sono a carico del Dipartimento di Prevenzione come disposto dalla nota della Regione Puglia sopra richiamata.

                L’adesione al percorso su illustrato vincola il datore di lavoro, per il tramite del medico competente aziendale, a registrare e trasmettere tutti i dati di monitoraggio previsti mediante apposito modulo di trasmissione dei dati aggregati messo a disposizione al link comunicato a mezzo mail dallo SPeSAL territorialmente competente.

    Lo SPeSAL trasmetterà alla Regione Puglia con cadenza mensile un report sullo stato del monitoraggio per le finalità epidemiologiche sopra descritte.

    Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare telefonicamente i recapiti sottoriportati.

    SPESAL Area Metro (Bari, Capurso, Modugno, Triggiano, Valenzano): spesal.metropolitana@asl.bari.it  dr. Michele Balice tel. 080/5844562

    SPESAL Area Sud (Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Alberobello, Casamassima, Cassano delle Murge, Castellana Grotte,  Cellamare, Conversano, Gioia del Colle, Locorotondo, Mola di Bari, Monopoli, Noci, Noicattaro, Polignano a Mare, Putignano, Rutigliano, Sammichele di Bari, Sannicandro di Bari, Turi): spesal.putignano@asl.bari.it  dr.ssa Marisa Corfiati tel. 080/4050924

    SPESAL Area Nord (Altamura, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Corato, Giovinazzo, Gravina in Puglia, Grumo Appula, Molfetta, Palo del Colle, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Santeramo in Colle, Terlizzi, Toritto): spesal.areanord@asl.bari.it  dr.ssa Adriana Ferrannini tel. 339/1611180

    Data di pubblicazione:

  15. Ospedale di Altamura, ripartenza e novità: massima sicurezza e pre-ricovero in ogni reparto

    Data di pubblicazione:

  16. Avviso Interno per l'attribuzione di incarico dirigenziale S.S.V.D. P.O. Altamura

    E' indetto avviso interno per l'attribuzione di incarico dirigenziale di struttura semplice a valenza dipartimentale P.O. Altamura.

    All'incarico possono accedere i Dirigenti appartenenti alle UU.OO di Farmacia della ASL BA.

    Data di pubblicazione:

  17. Avviso all'utenza - Sospensione servizio piattaforma NCUP

    Si comunica che lunedì 22 giugno 2020 sarà sospesa la funzionalità della piattaforma NCUP dalle 14.00 alle 17.00 per necessità di aggiornamento, per cui non sarà possibile effettuare prenotazioni, pagamenti e ogni altra attività che utilizzi il servizio.

    Data di pubblicazione:

  18. Donazione multiorgano all’Ospedale “Di Venere”: prelevati reni e fegato da un 61enne

    Data di pubblicazione:

  19. Nuove assunzioni Asl Bari: personale per Cure domiciliari, Consultori, servizi di Neuropsichiatria infantile e direzioni mediche dei presidi ospedalieri

    Data di pubblicazione:

  20. ASL Bari e Prefettura insieme per promuovere salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Al via il piano anti contagio: informazione, assistenza e controlli per 10mila lavoratori

    Data di pubblicazione: