News

  1. Indagine di clima organizzativo

    La ASL di Bari partecipa, insieme alle altre Aziende Sanitarie del Sistema Sanitario Regionale, all'indagine di clima organizzativo condotta dal Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Questa iniziativa si colloca all'interno del Sistema di valutazione delle performance dei Sistemi sanitari di un Network di Regioni, un progetto i cui risultati sono consultabili, previa registrazione gratuita, al link​: http://performance.sssup.it/netval/start.php

    Tutti i dipendenti a tempo determinato e indeterminato sono invitati a rispondere ad un questionario per esprimere la propria opinione su alcuni aspetti riguardanti l'organizzazione, il clima di lavoro, i rapporti con i colleghi e con i superiori.

    Sarà possibile compilare il questionario a questo indirizzo http://www.indaginimes.santannapisa.it/clima/puglia inserendo come password il proprio codice fiscale. Il questionario è anonimo e la partecipazione è volontaria.

    L'indagine si svolgerà tra il 15 maggio e il 30 giugno 2019

    Data di pubblicazione:

  2. Race for the Cure 2019 - 13ª Edizione

    TRE GIORNI DI INIZIATIVE
    da venerdì 17 a domenica 19 maggio
    Bari - Piazza della Prefettura

    L'Ospedale "S.Paolo" con l'associazione "Cuore di donna" partecipa all'evento con una propria squadra.

    La Race for the Cure è la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo. L’evento è organizzato dall’Associazione Susan G. Komen Italia che utilizza i fondi raccolti dal progetto per realizzare programmi di Prevenzione a sostegno delle donne.

    E’ una manifestazione di tre giorni ricca di iniziative dedicate a salute, sport, benessere e solidarietà che culmina la domenica con la tradizionale corsa di 5 km e la passeggiata di 2 km (info e iscrizioni https://racebari.komen.it/la-race/iscrizioni/)

    Qui il link del programma della Race: 

    https://racebari.komen.it/programma/17-19-maggio_programma/

    L'evento si propone di:

    • sensibilizzare sull'importanza della prevenzione e di uno stile di vita sano;
    • raccogliere fondi per nuovi progetti per la lotta ai tumori del seno;
    • esprimere solidarietà alle donne in rosa, donne che si sono confrontate con il tumore del seno e che testimoniano che da questa malattia si può guarire.

    Nel corso di questa edizione sarà possibile usufruire di tante iniziative gratuite:

    • consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche gratuite per la diagnosi precoce dei tumori del seno e delle principali patologie femminili (i consulti medici e le prestazioni specialistiche sono riservati a donne selezionate da associazioni assistenziali)
    • laboratori di benessere, fitness e alimentazione per la promozione di uno stile di vita sano
    • talk show e conferenze su temi di tutela della salute delle donne
    • iniziative educative e ricreative dedicate alle “Donne in Rosa”
    • area espositiva con stand e attività interattive per adulti e bambini
    • area bimbi attrezzata e ricca di iniziative ludiche e didattiche

    Nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, presso lo stand di AReSS Puglia, partner della manifestazione, oltre ad uno sportello informativo su screening del seno e sulla rete delle Breast Unit, sarà allestita una postazione per promuovere i contenuti informativi ed i servizi online del Portale regionale della Salute (www.sanita.puglia.it).

    Sarà inoltre possibile attivare il "Fascicolo Sanitario Elettronico".

    Data di pubblicazione:

  3. Progetto di riabilitazione territoriale e lotta allo stigma.

    Progetto di riabilitazione territoriale e lotta allo stigma.
    A cura del Centro salute Mentale di Gravina in Puglia.
    21 maggio 2019 - Teatro Vida - Gravina in P.

    “ DI ANIME E DI MONDI “ è il titolo che abbiamo voluto dare a questo nostro sforzo. Ancora una volta vogliamo far sperimentare come attraverso il lavoro di riabilitazione territoriale è possibile non soltanto una riorganizzazione simbolica ma anche stravolgere in modo coinvolgente un mondo ed una cultura, promuovere l’introduzione di nuovi paesaggi in un orizzonte già noto; è nel rivolgimento incessante io-tu, noi-loro, presenza-assenza, vuoto-pieno che possiamo sperimentare la nascita di una spazialità intesa come luogo di riempimento e svuotamento continuo, come principio riorganizzatore generatore di nuova vita. Il teatro e la scrittura creativa sono una “ terra di mezzo “ un territorio di confine, un ponte ideale fra mondo interiore e mondo esteriore attraverso il quale può essere interiorizzato il tessuto comunicativo, affettivo, esperienziale attraverso la stimolazione efficace indotta dal gruppo, facilitata dall’esperto e sostenuto dal terapeuta, ciascuno riesce ad agire il suo desiderio di emancipazione ed autonomia creativa ed espressiva.

    Data di pubblicazione:

  4. Cuore di donna

    Corso di Yoga riservato alle donne operate al seno

    Dal 16 maggio - Ospedale "S. Paolo" - Bari

    Data di pubblicazione:

  5. Giornata Nazionale per la donazione degli Organi

    Il giorno 19 maggio 2019 dalle h 8,30 alle 12,30 in piazza del Ferrarese - Bari 
    il Centro Regionale Trapianti e il Coordinamento per la donazione ed i trapianti dell'ASL Bari in collaborazione con le Associazioni del dono (AIDO, ADMO, ANED e Fratres) allestiranno un punto di informazione per la popolazione finalizzato alla divulgazione della cultura della donazione degli organi e tessuti.

     

     

    Data di pubblicazione:

  6. contraccezione ed interruzione volontaria di gravidanza: nuovi metodi e vecchi problemi

    Il corso validato ECM, si svolge nell’ambito dei piani di formazione del Ministero della Salute, è stato accreditato per le seguenti figure professionali:
    medici di medicina generale, ginecologi, endocrinologi, ostetriche.
     
    A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione

    Data di pubblicazione:

  7. La violenza di genere specifica in medicina generale

    18 Maggio 2019 - Ospedale della Murgia "Fabio Perinei"

    Data di pubblicazione:

  8. Evento organizzato dall'U.O.C. Ostetricia e Ginecologia

    Sabato 18 Maggio 2019, dalle ore 16.00 presso il reparto di Ostetricia-Ginecologia dell'Ospedale "Umberto I" di Corato,le ostetriche in collaborazione con ADISCO, Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone, sono liete di accogliervi per trascorrere un pomeriggio in loro compagnia.

    L’evento si aprirà con la presentazione delle diverse iniziative concomitanti:

    - ADISCO di Corato: la Presidente Prof.ssa Nunzia Bevilacqua e le ostetriche 
    dell’Ospedale “Umberto I” premieranno i piccoli donatori di Sangue Cordonale con le loro mamme.

    - Alimentazione e benessere in gravidanza: il cibo come elemento indispensabile e fonte di salute per il feto e per la mamma.

    - “Coccoliamoci con l’allattamento”: le ostetriche metteranno a disposizione le loro conoscenze relative all’allattamento rispondendo ai bisogni delle neomamme.

    - “Il The con l’Ostetrica”: l’ostetrica incontrerà le future mamme per soddisfare ogni informazione circa la gravidanza, il parto e l’allattamento e possibilità di iscrizione per le gestanti dalla 34^ settimana agli incontri successivi.

    Inaugurazione delle Sala “Aspettando Te” dedicata alle fasi iniziali del Travaglio di Parto e dei nuovi Ambulatori di Cardiotocografia.

    La giornata sarà allietata dalla partecipazione dei volontari “Nati Per Leggere” di Corato che dedicheranno uno spazio a letture condivise con mamme e bambini.
    La musicoterapeuta Teresa Tatoli presenterà lo spazio “InCanti Sonori….Cuore a cuore con mamma e papà gioco con la musica crescendo”

    Inoltre, le volontarie del Centro di Aiuto alla Vita “Granello di Senape” di Ruvo di Puglia presenteranno le iniziative del centro e raccoglieranno le adesioni per i laboratori.

     
     

    Data di pubblicazione:

  9. Corso di formazione per operatori sanitari “DALLA COAGULAZIONE ALLA TROMBOSI”

    Coagulazione e Trombosi richiedono competenze multidisciplinari e il supporto di medici e operatori sanitari poiché come sintetizzava il professor Meyer Samama, “La trombosi domina la patologia”. Scopo di questo mini master è accrescere le competenze del personale infermieristico e laboratoristico ospedaliero sulle tematiche evidenziate grazie a un personale docente di grande esperienza e professionalità.

     

    Per l'iscrizione al corso occorre collegarsi al Sito ASL BA e  registrarsi alla sezione "Formazione aziendale": http://formazione.asl.bari.it/Index.aspx

    Data di pubblicazione:

  10. Cerimonia Conclusiva del corso di formazione in cucina tipica e tradizionale del Centro di Salute Mentale 2 di Altamura

    L’equipe del Centro di Salute Mentale Area 2 Altamura – Gravina in puglia – Poggiorsini ASL/BA è lieta di invitarvi all’evento di presentazione dei lavori relativi al progetto “Formazione in Cucina tipica e Tradizionale e Qualità e Origine degli Alimenti” che è stato realizzato con gli studenti dell’I.I.S.S. “M. De Nora” e gli utenti del Presidio di Altamura (Progetto di Promozione della Salute Mentale e Inclusione Socio-Lavorativa). La cerimonia conclusiva con consegna degli attestati di partecipazione, sarà realizzata in forma di “Caffè Letterario” (in linea con gli argomenti trattati nel corso di questa edizione), presso l’I.I.S.S. “M. De Nora” di Altamura il 16 maggio 2019 alle ore 16:00 in Via Selva.

    Identità di Gusto

    Pomeriggio inclusivo dove protagonista vuol essere il gusto, accompagnato dall’accoglienza e dall’orgoglio per le cose fatte bene.

    “Il caffè non è solo una scusa per ritmare la narrazione ma è come se la narrazione dei grandi problemi della vita fosse invece una scusa per un altro caffè.”

    Oltre alle performances che i partecipanti metteranno in pratica, in favore degli ospiti (in base alle abilità e alle competenze acquisite), il pomeriggio sarà animato da esperienze di poesia e fotografia. 

    L'evento si pone a conclusione dei Percorsi di Promozione della Salute Mentale e Prevenzione dallo Stigma realizzati per le persone incarico al Servizio, e intende restituire i risultati e i benefici ottenuti in termini di benessere ed aumento significativo della qualità della vita di coloro che vi hanno partecipato.

    Esistono ormai esperienze consolidate di nuove pratiche “del fare assieme” dove il concetto di recovery assume un significato di rilevanza centrale per qualsiasi professionista della salute mentale.

    Per una politica di condivisione di tali esperienze, per il miglior lavoro di rete tra i servizi, per la costanza e la vicinanza che sempre contraddistingue i servizi e le persone impegnate per il benessere dei cittadini, si invita  a prender parte attiva a tale evento.

     

    Data di pubblicazione:

  11. Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali - MICI - Inaugurazione ambulatorio

    Venerdì 10 maggio 2019, Inaugurazione dell'ambulatorio di gastroenterologia dedicato alle MICI e presentazione della campagna di sensibilizzazione "ibd - non tutte le disabilità sono visibili"

    Al termine dell’incontro verranno consegnate le Special Card per la nomina dei Soci Onorari dell’Associazione M.I.Cro. Italia ODV e sarà sottoscritta la Campagna di Sensibilizzazione "IBD: Non tutte le disabilità sono visibili - Not every disability is visible" promossa da M.I.Cro. Italia ODV, Regione Puglia e ASL BA.
    La Campagna di Sensibilizzazione intende richiamare l'attenzione delle Istituzioni, dei cittadini e dei titolari di pubblici esercizi alle difficoltà che sono costretti ad affrontare i pazienti affetti da Malattie
    Infiammatorie Croniche Intestinali.
     
    In allegato la Brochure e il Comunicato stampa

    Data di pubblicazione:

  12. La scabbia è sempre attuale. Quali sono le novità

    La scabbia è un'infestazione della cute causata da un acaro microscopico chiamato Sarcoptes scabiei.

    Si tratta di una ectoparassitosi contagiosa inter-umana diffusa per contatto diretto pelle-a-pelle che considerando la maggiore mobilità turistica è possibile incontrare sia nei paesi dove la malattia è endemica sia in quelli "progrediti" come quelli occidentali.

    Ogni medico l'ha studiata bene nel corso di medicina ma ciò nonostante la scabbia rimane una malattia complessa da diagnosticare.

    La diagnosi è difficile per due ragioni precise: la prima perchè il prurito incomincia dopo circa un mese dal contagio (quando il rapporto causa-effetto è difficile da ricordare) la seconda perché le lesioni cutanee possono confondersi con quelle di una qualsiasi altra dermatite. I dermatologi però sanno come riconoscerla ma il segno patognomonico che la identifica (il cunicolo) è presente solo in una minoranza dei casi.

    Allora può essere d'aiuto il dermatoscopio che come un microscopio appoggiato direttamente sulla pelle indaga e riconosce i segni invisibili che l'acaro produce.

    L'articolo The Mite-Gallery Unit: A New Concept for Describing Scabies through Entodermoscopy mira a favorire una diagnosi precoce e precisa attraverso la descrizione di una semeiotica dermatoscopica arricchita da nozioni entomologiche basilari. 

    La convergenza di queste due scienze ha portato al neologismo "entodermoscopia" che identifica un nuovo approccio in cui l'agente infettivo viene studiato nel suo ambiente (la pelle) e non più sul vetrino di un microscopio ottico.

     

    Nella storia della medicina l'acaro della scabbia fu riconosciuto per la prima volta nel 1686 da due italiani, il medico G.C Bonomo e il naturalista G. Cestoni che però dovettero misurarsi con una forte "resistenza" del pensiero scientifico-religioso dominante al punto tale che il loro lavoro fu oscurato e dimenticato. Centocinquanta anni dopo nel 1844 un medico austriaco F. Hebra riattualizzò la scoperta attribuendosene la paternità in una pubblicazione.

     

    Ai tempi d'oggi però la dermatologia italiana (napoletana con il Dr. G. Argenziano* 1997 e barese con il Dr. G. Scanni 2019) ha  riportato a casa i meriti di una nuova diagnostica che attraverso il dermatoscopio pur non risolvendo tutte le complessità della malattia, consegna alla scienza un'opportunità di grande valore clinico per i medici e pratico per i pazienti che possono così essere curati e guariti in tempi più brevi.

    L'articolo è integralmente scaricabile ai seguenti link.

     

    TROPICAL MEDICINE AND INFECTIOUS DISEASE

    The Mite-Gallery Unit: A New Concept for Describing Scabies through Entodermoscopy

    Scanni G. **

     

    Manuscript ID: tropicalmed-437685; doi: 10.3390/tropicalmed4010048

    Received: 16 January 2019 / Revised: 12 February 2019 / Accepted: 11 March 2019 / Published: 16 March 2019

     

    https://www.mdpi.com/2414-6366/4/1/48

     

    REFERENZE

     

    (*)

    Argenziano G, Fabbrocini G, Delfino M.

    Epiluminescence microscopy. A new approach to in vivo detection of Sarcoptes scabiei.

    Arch Dermatol. 1997 Jun;133(6):751-3.

     

    (**)

    Dr. Gaetano Scanni

    Dermatologo

    Medicina dei Servizi , Medicina di Base.  ASL Bari distretto unico

    www.gaetanoscanni.it

     

    Data di pubblicazione:

  13. La prevenzione un segno di responsabilità

    Screening per la prevenzione oncologica

    I programmi di screening oncologici sono interventi organizzati di Sanità Pubblica, completamente gratuiti, rivolti ad una popolazione asintomatica, potenzialmente sana, invitata attivamente a sottoporsi ad un test di diagnosi precoce.

    La chiamata al test avviene mediante una lettera di invito personale che verrà inviata a casa, a tutti i cittadini residenti nella ASL Bari, in determinate fasce di età e ad intervalli di tempo prestabiliti.

    L'individuazione delle fasi iniziali della malattia può permettere di intervenire tempestivamente con le cure più appropriate, facilitando la guarigione e riducendo la mortalità.

    I test di screening sono per definizione semplici, gratuiti e di facile esecuzione. Prevedono l'esecuzione di un esame non invasivo, test di primo livello, prevedendo anche, in caso di positività al test, la gratuità degli accertamenti di approfondimento e, se necessario, dei trattamenti. 

    I programmi di screening oncologici attivi nella nostra Azienda sono:

    • screening per la prevenzione del tumore del collo dell’utero per le donne dai 25 ai 64 anni mediante esecuzione del Pap test ogni 3 anni, che a breve sarà sostituito dai 30 anni dal test HPV ogni 5 anni
    • screening per la prevenzione del tumore della mammella  per le donne dai 50 ai 69 anni mediante esecuzione della mammografia ogni due anni

     

    I suddetti programmi di prevenzione, cui presto si affiancherà quello per la prevenzione del tumore del colon retto, sono coordinati dal Centro Aziendale Screening del Dipartimento di Prevenzione che ha già curato la distribuzione di un primo contingente dei pieghevoli divulgativi predisposti dalla Regione, alle strutture della Asl Bari, ai Medici di famiglia e Pediatri di base, e alla rete delle Farmacie territoriali.

    La ASL Bari è fortemente impegnata, attraverso l’azione integrata del Dipartimento di Prevenzione, dei Distretti Socio Sanitari e del Dipartimento di Radiodiagnostica aziendali, affinché sia assicurata la periodicità dovuta degli inviti alla popolazione target.

     

    Per ogni informazione o chiarimento sui programmi di prevenzione, segnalare il mancato recapito dell’invito nei tempi previsti o per esigenze di spostamento della data già prefissata con la lettera, è possibile contattare la segreteria del Centro Screening della ASL Bari:

    Centro Screening 

      Numero verde

      800.055.955

     

    Il numero è gratuito dai telefoni fissi e mobili ed è attivo:

    • Dal lunedì al venerdì ore 9:00 - 12:00
    • Martedì ore 15:30 - 17:00

    Per inviare comunicazioni specie in caso di rinuncia o di esecuzione recente del pap test o della mammografia  è anche disponibile l’indirizzo e-mail screeningoncologici@asl.bari.it   

    Data di pubblicazione:

  14. Consultorio Familiare di Altamura - Gli appuntamenti del martedì

    Data di pubblicazione:

  15. NEFROMURGIA 2019 La gestione del paziente nefropatico. Nuovi scenari di cura

    Data di pubblicazione:

  16. Campagna Regionale Donazione Organi

    Ieri si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della campagna regionale di sensibilizzazione alla cultura della donazione degli organi, promossa dal Centro Regionale Trapianti Puglia.

     “Il mio cuore è di Giorgio”, da oggi questa dichiarazione di amore campeggia nelle vie di Bari e presto della intera regione. Non sono il frutto dello slancio affettivo di una adolescente, ma della nuova campagna di sensibilizzazione promossa dal Centro Regionale Trapianti Puglia con il patrocinio del Centro Nazionale Trapianti per sollecitare l’opinione pubblica rispetto all’importanza della donazione di organi.

    Il viso sorridente della ragazza che campeggia in primo piano sui manifesti 6x3 è  infatti accompagnato da una spiegazione: “Arianna vive grazie al cuore di Giorgio” e da un invito alla donazione degli organi: “Basta una firma”.

    È possibile manifestare la propria volontà di donare gli organi presso gli uffici comunali, anche in occasione del rinnovo della carta d’identità.

    In alcuni Comuni l’entrata in vigore della carta d’identità elettronica è coincisa con un aumento delle dichiarazioni di volontà a favore della donazione di organi.

    Per questo il Centro Regionale Trapianti ha deciso di informare i cittadini di questa possibilità, che rappresenta una semplificazione dell’iter. “La nostra nuova campagna di sensibilizzazione alla donazione – ha detto il prof. Loreto Gesualdo, Coordinatore Regionale Trapianti Puglia - vuole migliorare questo rapporto di comunicazione tra il cittadino, il paziente, il medico e il territorio; creare cioè una rete che coinvolga le strutture sanitarie, i Comuni (che hanno un ruolo importante attraverso i propri Uffici anagrafe) e la  popolazione, così da correggere e migliorare questi risultati che non corrispondono alla grande generosità della popolazione pugliese”.

     

    Tutti i dettagli della conferenza stampa nella pagina Facebook del Centro Regionale Trapianti Puglia.

    Data di pubblicazione:

  17. Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali: dai primi sintomi alla gestione complicata

    Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali:

    la gestione multidisciplinare fra medici di medicina generale e specialisti.

    Dai primi sintomi alla gestione complicata

     

    13 aprile 2019

    Auditorium Ospedale “Fabio Perinei”

    Altamura

    NB: L'iscrizione al Convegno è stata prorogata al 12 Aprile c. m. 

    Data di pubblicazione:

  18. Rinnovo esenzione ticket per reddito anno 2019

    Dal 1° aprile 2019 si rinnovano come ogni anno, ai sensi del D.M. 11/12/2009, le esenzioni per motivi di reddito dal pagamento del ticket per visite ed esami specialistici e per l’acquisto dei farmaci.

    Le esenzioni per motivi diversi dal reddito (patologia, invalidità, ecc.) continuano ad essere valide: si può continuare ad usufruire delle esenzioni dal pagamento del ticket senza nessun adempimento aggiuntivo.

    I cittadini che hanno diritto all’esenzione per motivi di reddito sono inseriti automaticamente negli elenchi degli esenti che i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta ricevono direttamente dal sistema informativo Tessera Sanitaria (TS) del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Al momento della prescrizione il medico verifica telematicamente il diritto all’esenzione e riporta il relativo codice sulla ricetta. 

    Solo se non si è inclusi nell’elenchi degli esenti, ma si ritiene di aver diritto comunque all’esenzione, bisogna recarsi presso gli sportelli individuati da ogni Azienda Sanitaria Locale per autocertificare la situazione economica e ottenere il nuovo certificato di esenzione valido fino al 31/3/2020. Chi è in possesso di una tessera sanitaria con funzione anche di carta nazionale dei servizi (TS-CNS) attiva può autocertificare online. Tutte le autocertificazioni sono registrate telematicamente e soggette a successiva verifica da parte del sistema TS.

     

    Chi ha diritto all'esenzione per motivi economici?

    • Assistiti di età inferiore a 6 anni e superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98€ (codice E01).
    • Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31€, incrementato fino a 11.362,05€ in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46€ per ogni figlio a carico (codice E02). Gli assistiti con esenzione E02 non sono inseriti negli elenchi e devono autocertificare la condizione economica e lo stato di disoccupazione ogni anno.
    • Titolari di pensione sociale e loro familiari a carico (codice  E03).
    • Titolari di pensioni al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31€, incrementato fino a 11.362,05€ in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46€ per ogni figlio a carico (codice E04).
    • Assistiti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo complessivo fino a 18.000,00 €, incrementato di 1.000,00 € per ogni figlio a carico (codice E94).
    • Assistiti di età superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo complessivo da 18.000,01 € fino a 36.151,98 € (codice E95).
    • Assistiti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo da 18.000,01 € fino a 23.000,00 €,  incrementato di 1.000,00 € per ogni figlio a carico (codice E96).

    Codici E01 e E02: esenzione per visite ed esami specialistici
    Codice E94: esenzione totale per l’acquisto di farmaci (1)
    Codici E95 e E96: esenzione parziale per l’acquisto di farmaci (1)
    Codici E03 e E04: esenzione  per viste ed esami specialistici ed esenzione totale per l’acquisto di farmaci (2)
    1: non include l’esenzione per la quota fissa di 1 euro a ricetta per l’acquisto di farmaci 
    2: include anche l’esenzione per la quota fissa di 1 euro a ricetta per l’acquisto di farmaci

     

    IMPORTANTE

    Non vi è alcuna scadenza per effettuare l’autocertificazione, per cui è inutile recarsi con urgenza alla propria ASL. E’ opportuno rivolgersi prima al proprio medico di base per verificare di essere inclusi negli elenchi degli esenti.

    Gli utenti in possesso delle credenziali SPID o di TS-CNS attiva possono verificare le proprie esenzioni on-line, attraverso il servizio telematico "Visura esenzioni" disponibile nella sezione "Servizi on line" del Portale regionale della Salute (www.sanita.puglia.it).

     

    Per ulteriori informazioni:

    • visita il Portale Regionale della Salute www.sanita.puglia.it
    • rivolgiti agli Uffici Relazioni con il Pubblico delle ASL  

    Data di pubblicazione:

  19. "H-Open week per la salute della Donna" 11 - 18 Aprile 2019

    II Presidio Ospedaliero San Paolo, "Ospedale Rosa", dal 2008 inserito nel network ONDA (Osservatorio Nazionale per la salute della Donna), vincitore di numerosi Bollini Rosa per l'attenzione dedicata ai percorsi di genere, anche quest'anno ha aderito all'iniziativa H-Open Week sulla Salute della Donna promossa dall'Osservatorio.

    Durante tutta la settimana, sino al 18 aprile, sono state messe a disposizione prestazioni
    gratuite da parte della maggior parte delle nostre UU.00. the hanno generosamente voluto aderire
    all'iniziativa.  Per accedere alle prestazioni  le  donne devono collegarsi  al  sito di  ONDA
    (www.bollinirosa.it) e seguire le istruzioni indicate.

    Inoltre I' 11 aprile e stata organizzata nel Presidio una giornata di sensibilizzazione sull'argomento, con le seguenti iniziative:

    •      "Women in art"   Mostra d'arte delle donne per le donne.

    Esposizione di opere (dipinti, fotopitture, sculture, manufatti, istallazioni varie, ecc.) realizzate da talenti femminili, affermati o  in erba, che vorranno liberamente aderire all'iniziativa, finalizzata a dare spazio alla bellezza e rilievo agli effetti benefici che l'arte ha sulla salute.

    •   "Gravidanza: prima e dopo it parto "   Expert meeting

    Incontro aperto alla popolazione su aspetti fisiopatologici, riabilitativi e psicosociali del parto e del post-partum

    •   "Senza Sipario " - l 'Ospedale San Paolo per le donne - Spettacolo di Varietà

    Organizzato dall'Associazione Cuore di Donna con la direzione artistica di Antonello Vannucci, vi parteciperanno i talenti del San Paolo, contribuiranno cosi alla raccolta fondi di Cuore di Donna per l'acquisto di cuffie refrigeranti per le donne in chemioterapia e altri beni e attrezzature per la prevenzione oncologica primaria e secondaria.

    •   Info point allestiti varie associazioni impegnate sugli argomenti della giornata.

     

    Data di pubblicazione:

  20. Ospedale della Murgia. Emiliano: "Tecnica innovativa per interventi di urgenza, puntiamo all'eccellenza"

    Intervento di urgenza di resezione ileo cecale per occlusione intestinale da Morbo di Crohn con tecnica laparoscopica. L'innovativa tecnica è stata eseguita nei giorni scorsi per la prima volta e con successo presso l'Ospedale della Murgia "Fabio Perinei" dal dott. Giovanni Festa, con l'aiuto del dott. Francesco Petrafesa.

    "Sono buone notizie che descrivono l'impegno a puntare all'eccellenza in sanità" ha dichiarato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano con riferimento al risultato importante conseguito dall'U.O.S.D. Endoscopia Digestiva del dott. Donato Piglionica - Dirigente Responsabile.

    Il paziente in condizioni critiche, proveniente dall'ambulatorio di IBD del presidio dove era stata posta diagnosi tempestiva dal dott. Roberto Spyridon Bringiotti, veniva immediatamente indirizzato presso l'Unità Operativa di Chriurgia per un intervento di urgenza in laparoscopia. Intervento oggi eseguito solo in pochi Ospedali soprattutto se trattasi di patologia occlusiva. Al paziente veniva applicata strategia chirurgica frutto del perfezionamento del dott. Festa acquisita e perfezionata nei mesi scorsi presso l'Ospedale Universitario Sacco di Milano con il quale tutt'ora è in atto una proficua collaborazione, grazie anche alla disponibilità dell'intera equipe del reparto di chirurgia e del responsabile dott. Angelastri. Prosegue pertanto il processo di consolidamento per la creazione di un centro all'avanguardia per il trattamento delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali presso l'Ospedale della Murgia, al fine di garantire il trattamento medico e chirurgico per chi affetto da MICI.

    Terminata la fase di start up nei prossimi mesi sarà inaugurato ufficialmente presso l'Ospedale Perinei l'Ambulatorio per il trattamento di pazienti già diagnosticati o in fase di diagnosi affetti da MICI, dove verrà eseguita anche la terapia infusionale con farmaci biologici.

    "Importante - spiega il direttore Asl Ba Antonio Sanguedolce - in tal senso la collaborazione e sinergia con l'Associazione M.I.Cro. Italia ODV, nata un anno fa con la sottoscrizione dell'importante protocollo d'intesa tra Associazione, ASL BA e Regione Puglia".

     

    Data di pubblicazione: