News

  1. Calendario chiusura/variazione orari apertura servizi nel periodo estivo

    - Centri Vaccinali Area Metropolitana;
    - Servizi Distrettuali Città di Bari;
    - Ufficio Tutela Lavoratrici Madri Molfetta;
    - Ufficio Tutela Lavoratrici Madri Gravina in Puglia;
    - Ambulatorio Medicina dei Viaggi e delle Migrazioni;
    - Ufficio Anagrafe Terlizzi;
    - Commissione Medica Locale Patenti di guida speciali;
    - Farmacia territoriale ex CTO;
    - Ufficio Tutela Lavoratrici Madri Corato.

    Data di pubblicazione:

  2. "Inno alla vita", 1500 Trapianti di Rene nella Regione Puglia

    La donazione degli organi è un atto nobile e meritorio”. Con questa frase di Papa Francesco, in visita a Bari il prossimo 7 luglio, è stata presentata la campagna regionale di sensibilizzazione sulla donazione degli organi e per l'occasione il Coordinamento Regionale Trapianti Puglia, insieme alle Istituzioni regionali della Sanità, ha organizzato, presso il Teatro Petruzzelli, un evento pubblico per celebrare i 1500 trapianti di rene realizzati nella regione Puglia negli ultimi 25 anni.

    Data di pubblicazione:

  3. Attivazione Centro Polifunzionale Territoriale (CPT) di Casamassima

    Il Presidente della Regione Michele Emiliano, il Direttore del Dipartimento delle Politiche della Salute e Benessere Sociale Giancarlo Ruscitti, il Commissario Straordinario della ASL Bari Vito Montanaro mercoledì 4 luglio 2018 alle ore 12.00 si recheranno presso la Casa della Salute di Casamassima in viale Libertà n. 1 presso cui è attivo il Centro Polifunzionale Territoriale (CPT).

    “L’attivazione del Centro Polifunzionale Territoriale di Casamassima - dichiara il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - ha messo fine ad una lunghissima attesa. Finalmente ha preso forma la riorganizzazione dell’offerta territoriale su cui la Regione ha investito molto in questi anni. Casamassima può contare su una struttura efficiente e personale competente: il CPT garantisce l’assistenza  primaria secondo un modello organizzativo a complessità crescente con l’aggregazione di medici di famiglia che assicurano in una sede unica la continuità assistenziale h12 dalle ore 8 alle 20”.

    “Un plauso - aggiunge il Direttore del Dipartimento Politiche della Salute Giancarlo Ruscitti - a tutte le personalità come i medici ed i rappresentanti della comunità che nel tempo hanno contribuito e reso possibile la realizzazione di un obiettivo importante. La costituzione del CPT oltre che valido strumento di supporto alla programmazione dell’assistenza territoriale è anche una virtuosa dimostrazione della collaborazione istituzionale tra Regione, Asl Bari e Comune di Casamassima”.

    “Con l’apertura del Centro Polifunzionale Territoriale di Casamassima - conclude il Commissario Straordinario della ASL Bari Dottor Vito Montanaro - si è offerta una risposta innovativa alle esigenze dell’utenza. Grazie ad un alto grado di connessione tra le strutture sanitarie del territorio provinciale si garantisce un alto grado di specializzazione delle attività e degli interventi secondo un modello di prossimità e di elevata sicurezza. Il CPT di Casamassima è il secondo esempio attivo nel territorio della ASL Bari dopo quello sorto nel 2010 presso il quartiere San Paolo di Bari. Il potenziamento del CPT di Casamassima, nella logica di assistenza territoriale, è funzionale al risparmio di risorse pubbliche perché consente un minore ricorso a degenze e ricoveri presso strutture ospedaliere”.

     

    Data di pubblicazione:

  4. Intervento al ‘Di Venere’ con defibrillatore indossabile ‘LifeVest’

    Presso l’Unità Operativa Complessa di Cardiologia dell’Ospedale ‘Di Venere’ di Bari  si è proceduto in data 29 giugno 2018 a dotare una paziente di defibrillatore esterno indossabile ‘Zoll LifeVest’. 

    Data di pubblicazione:

  5. Piano operativo ondate di calore a tutela degli anziani e delle persone fragili

    Anche per l’estate 2018 l’assessorato al Welfare ha predisposto un piano operativo aggiuntivo, rispetto a quanto già garantito quotidianamente dal Servizio sociale professionale, dai Servizi socio-sanitari, dal Servizio di Segretariato sociale e dalla Porta Unica di Accesso, al fine di fronteggiare i disagi e le problematiche socio-sanitarie con riferimento alle persone in situazione di estrema fragilità e solitudine.

    https://www.comune.bari.it/-/dal-1-luglio-al-1-settembre-attivo-il-piano-operativo-a-contrasto-delle-ondate-di-calore-a-tutela-degli-anziani-e-delle-persone-fragili

    Data di pubblicazione:

  6. Progetto e sensibilizzazione sui Disturbi del Comportamento Alimentare - DCA

    “La manifestazione finale ‘DCA a colori: emozioni in libertà’ a conclusione del Progetto ‘Figli dell'Immagine - Uno Spot per i DCA’ si è tenuta il 22 maggio 2018, presso l’Istituto Gorjux-Bari’.

     

    Data di pubblicazione:

  7. SPORT E SALUTE "Un calcio allo stigma: in campo per battere il disagio psichico"

    L'Italia che vince il Campionato Mondiale di calcio a 5 e quella delle persone con problemi di salute mentale!

    C'è un'Italia che gioca, vince e sale sul tetto del mondo. Ma soprattutto vince contro il pregiudizio e lo stigma che purtroppo ancora contraddistinguono le persone con problemi di salute mentale. Passione, divertimento, lealtà, rispetto delle regole, spirito di squadra, sono questi gli ingredienti di un successo straordinario che permette a un gruppo di giovani "matti per il calcio" di raggiungere un risultato fuori dal comune.

    E' un messaggio forte quello che arriva da queste persone desiderose di dimostrare che si puo andare oltre i limiti imposti dalla malattia mentale, stare bene con se stessi e con gli altri, fare qualcosa che può dare a tutti una speranza e un'altra opportunità.

    La ASL Bari, grazie alla sinergia con la Fondazione Carlo Valente, il supporto del Direttore Generale, dott. Vito Montanaro, e la lungimiranza del Direttore DSM, dott. Domenico Semisa, è impegnata in esperienze di Riabilitazione Psicosociale che vedono lo sport come volano per migliorare l'autonomia personale e psicosociale e fornire risposte più appropriate e soddisfacenti, oltre i trattamenti convenzionali, ai bisogni di pazienti e familiari.

    Net CSM Area 1 - Molfetta (responsabile dott. Cesario Schiraldi) è già da tempo in atto il Progetto Calcio, un laboratorio di Riabilitazione Psicosociale che valorizza le abilità e le competenze di ciascuno e mette insieme operatori e pazienti sotto l'egida dei valori dello sport.

    Il progetto socio-riabilitativo, integrato nel PTRI, è rivolto a circa 15 pazienti e si articola in allenamenti settimanali, colloqui ed incontri periodici con pazienti e familiari, monitoraggio delle condizioni fisiche e psichiche, riunioni di gruppo, ecc., ed è finalizzato a promuovere il benessere delta persona e migliorare lo stato di  salute psico-fisica.  Si sviluppano ed accrescono abilità relazionali e comunicative, vincoli di solidarietà ed amicizia, autostima e responsabilità, senso di appartenenza e voglia di fare gruppo, cura della persona ed attenzione alla salute fisica e mentale.

    Gli effetti sono evidenti in termini di miglioramento della qualità di vita e di recupero di un più adeguato e soddisfacente livello di funzionamento ed integrazione sociale e familiare.

    Potrebbe sembrare un miracolo ma non lo è! E' il frutto di un assiduo lavoro condotto da una equipe competente e motivata, animata dal desiderio di far bene e di impegnarsi nell'obiettivo di fornire a queste persone ed alle loro famiglie una via d'uscita dal tunnel della malattia mentale. E tutto con un modesto impegno di risorse economiche.

    It 6 Luglio 2018 si terrà a Molfetta, presso la Sala Consiliare del Palazzo di Città, un incontro a più voci con Autorità Istituzionali e Professionisti delta Salute Mentale per valorizzare un evento sportivo di ampia risonanza civile e socio-riabilitativa che ha visto un cittadino molfettese vincere, con la Nazionale Italiana, il Campionato Mondiale di calcio a 5 per persone con problemi di salute mentale tenutosi a Roma dal 13 al 17 Maggio 2018. Per l'occasione sarà esposta la Coppa del Mondo.

    Data di pubblicazione:

  8. Presentazione cortometraggio "La bellezza nella diversità "

    25 GIUGNO ore 19  Presentazione presso la Fiera del Levante - Fondazione Apulia Film Commission Cineporti di Puglia, Bari - Lungomare Starita 1.
     
    " La bellezza nella diversitá " il cortometraggio prodotto da Strada Facendo Onlus con protagonisti i propri ragazzi, in collaborazione con Sinapsi produzioni partecipate e Accademia del Cinema Enziteto, viene presentato al pubblico al termine di un Laboratorio dedicato al Cinema attraverso cui i partecipanti hanno conosciuto tecniche e segreti del set, familiarizzato con macchine, luci e scenografie e hanno cercato di comunicare, attraverso le immagini, quanto la bellezza sia nella diversità....
    La regia è di Vincenzo Ardito, il soggetto di Pino Sansone.
     
    Un progetto di Strada facendo onlus in cui ci si apre ad un nuovo concetto:
    La diversitá come principio di bellezza ...come principio di libertá e prospettiva culturale.
     

    Data di pubblicazione:

  9. XIII Giornata Nazionale per la Cura e la Prevenzione dell'Incontinenza - 28 Giugno 2018

    Il prossimo 28 giugno si terrà la XIII Giornata Nazionale per la Cura e la Prevenzione dell'Incontinenza. La giornata si svolge con il sostegno delle ASL, Ospedali e Operatori Sanitari e serve a sensibilizzare i cittadini, le istituzioni e l'opinione pubblica e a far emergere le problematiche legate all'incontinenza da un punto di vista medico e sociale.

    L'Ospedale "Fabio Perinei" di Altamura ha aderito all'iniziativa garantendo uno spazio per una postazione informativa, oltrechè la possibilità di effettuare gratuitamente visite ginecologiche ed urologiche.

    Per prenotare direttamente le visite presso l'Ospedale di Altamura chiamare il numero 340 3040858 per visite ginecologiche, il numero 349 4437988 per visite urologiche.
      

    Data di pubblicazione:

  10. Progetto "I bambini del faro"

    Il CUG della ASL BA, in esecuzione DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 1 giugno 2017 - Indirizzi per l'attuazione dei commi 1 e 2, dell'articolo 14, della legge 7 agosto 2015, n. 124 e linee guida contenenti regole inerenti all'organizzazione del lavoro finalizzate a promuovere la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei dipendenti. (Direttiva n. 3/2017), intende avviare, per l’estate 2018, il Progetto per la Conciliazione tempi di vita e di lavoro “I bambini del faro”.
    Nell’ambito del progetto sopra indicato, si rende opportuno sperimentare la partecipazione dei minori, figli dei lavoratori della ASL BA alle attività estive ludico/ricreative/sportive programmate dal CUS, con tariffe agevolate (vedi programma CUS Vacanze 2018 allegato).  

     

    Data di pubblicazione:

  11. Un luogo comune la malasanità nel Meridione

    Un cittadino di Bolzano, in vacanza nella nostra regione, ha inviato una lettera alla Gazzetta del Mezzogiorno per ringraziare gli operatori sanitari di vari servizi intervenuti a seguito di un infortunio.

    Data di pubblicazione:

  12. ASL Bari, Ospedale ‘Di Venere’ lavori adeguamento vano scala

    Montanaro: “Lavori necessari, ci scusiamo con l’utenza e chiediamo collaborazione”

    Data di pubblicazione:

  13. "Parole in movimento" - Laboratorio esperienziale di psicomotricità e logopedia

    A partire dal 18 giugno 2018 e per tutto il periodo estivo, il servizio NPIA di Triggiano ha organizzato un progetto sperimentale specifico, mirato a stimolare le diverse aree dello sviluppo infantile. 

    Data di pubblicazione:

  14. INTEGRAZIONE OSPEDALE – TERRITORIO: GESTIONE DEL PAZIENTE CON INSUFFICIENZA RENALE CRONICA IN TERAPIA DIALITICA SOSTITUTIVA

    Il corso è stato accreditato dall’Ufficio Formazione della ASL Bari - Codice Evento 4141 - con n° 6 Crediti Formativi per l’anno 2018 . L’iscrizione gratuita, ma obbligatoria, è riservata per n° 90 partecipanti ( Personale Medico ed Infermieristico del Dipartimento Nefro-Urologico della ASL Bari e Medici e Pediatri del D.S.S.4 della ASL Bari ). L’iscrizione avviene tramite compilazione del modulo allegato, debitamente compilato e firmato,inviato per Fax allo 080 3108402 o per mail ad uno dei seguenti indirizzi: dialisialtamura@libero.it - silviapo@libero.it Segreteria Organizzativa Dileo P. –Giordano F.E.

    Data di pubblicazione:

  15. SEMINARIO DI PRESENTAZIONE Piano mirato di prevenzione

    La Asl di Bari ha aderito, nell’ambito dei programmi di ricerca discrezionale INAIL Gestione Integrata della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro, in collaborazione con l’Istituto Superiore Sant’Anna di Pisa, alla realizzazione di un intervento mirato di prevenzione per il progetto “Salute e sicurezza dei lavoratori nelle aree portuali” ed ha attivato un Protocollo d’Intesa con l’Autorità di sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, con la partecipazione della Capitaneria di Porto di Bari, in data 05/12/2017, con l’obiettivo di migliorare l’organizzazione della prevenzione in tale ambito e di ridurre gli infortuni e le malattie professionali dei lavoratori delle imprese ivi operanti.
    Il progetto prevede la sperimentazione di un modello territoriale d’intervento integrato in materia di salute e sicurezza sul lavoro, che coniuga l’azione di assistenza a quella di vigilanza nei riguardi delle imprese, per trasferire strumenti di supporto alla valutazione e gestione dei rischi. In funzione delle caratteristiche del porto di Bari, il piano mirato di prevenzione è rivolto all’analisi dei rischi da interferenza durante le operazioni di carico e scarico e dell’esposizione alle polveri e agli agenti chimici nella movimentazione delle merci alla rinfusa.

    Data di pubblicazione:

  16. il-ruolo-e-la-responsabilita-professionale-dell-infermiere-nell-equipe-del-dsm

    Data di pubblicazione:

  17. Attivi due nuovi Ambulatori presso il Servizio di Riabilitazione

    Presso il  Servizio di Riabilitazione dell'Ospedale della Murgia "Fabio Perinei" - Altamura, sono attivi due nuovi ambulatori:

     - Ambulatorio di visita fisiatrica per linfedema. - Dott.ssa Chiara Giorgio

    Il linfedema, sia nelle sue forme primarie che secondarie, rappresenta una patologia disabilitante cronica in costante crescita nella popolazione italiana. In particolar modo invalidante soprattutto per i risvolti psicologici e relazionali, si rivela il linfedema secondario a patologia oncologica, esemplificativo per tutti il linfedema post - mastectomia.

     - Ambulatorio di prevenzione e cura delle deformità spinali dell'età evolutiva - Dott.ssa Daniela Martino

    La scoliosi idiopatica è presente nello 0.25% della popolazione europea; colpisce il sesso femminile in un rapporto 4 a 1 rispetto a quello femminile. La deformità compare di frequente verso i 9 -11 anni e si accentua fino al termine dell'accrescimento scheletrico. Le probalità di sviluppare scoliosi gravi  nel sesso femminile sono 8 a 1, mentre per le forme più lievi il rischio è inferiore. Secondo i dati del Consiglio Superiore Sanità il 50% dei bambini fino a 10 anni di età presenta paramorfismi di cui il 60% a livello lombare.

    Data di pubblicazione:

  18. Matti per il pallone

    Quella appena conclusa a Roma ,  è stata senza dubbio un’esperienza esaltante, culminata con la vittoria della Nazionale Italiana, grazie anche ai 5 goal del nostro assistito che ha giocato tutte le partite del campionato del mondo.

     La nazionale italiana composta da persone con problemi di salute mentale si è così proposta come un formidabile volano di espressione del disagio psichico sotto forma di cambiamento positivo e di superamento degli stereotipi e dei pregiudizi tuttora legati alla malattia mentale.

    La manifestazione si è svolta sotto l'egida del 40° anniversario della Legge 180/1978 e ha attivato un vivace confronto fra Istituzioni, non solo di natura sanitaria, ed attratto visibilità e consensi da tutta Italia.

    “Si ringrazia la fondazione Carlo  Valente ONLUS, presieduta da Aurelio Valente, che è stata designata ad organizzare a bari la selezione per la Nazionale Italiana della zona Sud e Isole, per favorire la partecipazione dei nostri ragazzi a questo evento, dal quale è stato selezionato un nostro amico orami Campione del mondo”.

    Data di pubblicazione:

  19. LA GESTIONE DEGLI ANEURISMI DELL’AORTA TORACO-ADDOMINALE IN URGENZA Percorsi diagnostico-terapeutici

    l’aneurisma dell’aorta toraco-addominale rappresenta una vera emergenza
    vascolare con, a tutt’oggi, alti tassi di mortalità. La metà dei pazienti
    muore prima di arrivare in ospedale, circa il 20% di coloro che accedono al
    pronto soccorso muoiono in fase diagnostica.
    Secondo le linee guida SVS 2018, mettere a punto dei protocolli o algoritmi
    di gestione del paziente con aneurisma rotto è un aspetto cruciale al fine di
    migliorarne l’outcome.
    Alla stregua di quanto messo a punto nel 2004 dalle più importanti società
    cardiologiche ACC e AHA per lo STEMI, anche il paziente con un aneurisma
    rotto dovrebbe essere trattato all’interno di una finestra temporale di 90
    min, considerando come punto zero il primo contatto tra medico,
    infermiere e paziente.
    Secondo l’SVS questo tipo di approccio ridurrebbe la mortalità a 30 giorni
    dal 34 al 18%. Mandatorio, è uno stretto contatto tra le figure professionali
    che prendono parte alla catena del soccorso, nei trasferimenti di
    informazioni e materiali concernenti il paziente.
    L’obiettivo del nostro incontro è quello di mettere a punto un percorso
    diagnostico-terapeutico in emergenza che coinvolga i diversi presidi e le
    attività territoriali deputate alla gestione dell’emergenza della ASL BA per
    poter garantire al paziente con aneurisma rotto una gestione rapida che né
    migliori l’outcome.
     

    Data di pubblicazione:

  20. LA TECNOLOGIA LASER IN OTORINOLARINGOIATRIA ALL’OSPEDALE DELLA MURGIA “F. PERINEI”

    Nuovo passo in avanti nel reparto ORL dell'Ospedale della Murgia.

    Sono stati effettuati i primi interventi mediante laser su orecchio, naso, laringe e lingua dal responsabile dell'U.O. di ORL, Dr. Raguso Michele e dalla sua equipe medica.

    Tutto ciò è stato possibile grazie all'acquisto di un laser di ultima generazione da parte della ASL Bari a cui vanno i ringraziamenti del personale medico e di tutti i pazienti che ne beneficiano.

    Tale strumentazione permette di effettuare interventi chirurgici sempre meno invasivi e con risultati eccezionali; infatti con il LaserCO2, e il Laser a diodi, è possibile intervenire con grande precisione su alcune patologie dell'orecchio (es. otosclerosi) e soprattutto asportare in sicurezza neoplasie a carico del laringe e salvaguardare al tempo stesso la funzione d'organo (es. fonazione), cosi importante per la qualità di vita del paziente.

    Risultati altrettanto brillanti si ottengono nella chirurgia nasale, linguale e faringea: basti pensare all'applicazione del laser in caso di ostruzioni nasali, broncopatia e sleep-apnea.

    La chirurgia tradizionale già effettuata su tutto il distretto di competenza ORL si arricchisce di questa innovativa procedura che segna un ulteriore traguardo per il raggiungimento di quel livello di eccellenza di cui il territorio necessita e al quale mira I'Ospedale della Murgia.

     

    Data di pubblicazione: