News

  1. "Sostenere l'allattamento insieme" - WABA Settimana mondiale per l'allattamento

    organizzato dal Consultorio Familiare di Molfetta e Giovinazzo
    - 5 ottobre 2017 ore 09.30 Sala Turtur - Molfetta
    - 6 ottobre 2017 ore 10.00 presso Corso Umberto - Molfetta 

    - 7 ottobre 2017 ore 09.30 in Piazza Vittorio Emanuele - Giovinazzo

    Data di pubblicazione:

  2. Ospedale Di Venere disponibile il Test Non Invasivo in Diagnosi Prenatale - NIPT

    Dopo aver chiuso una fase di validazione e messa a punto su 100 pazienti sottoposte a diagnosi invasiva, da Ottobre sarà disponibile presso il Laboratorio di Genetica medica della ASL BARI (Di Venere) lo screening su DNA fetale (NIPT, Non Invasive Prenatal Testing).

    Il test si basa su un prelievo di sangue materno eseguibile a partire da 9-10 settimane di gravidanza, isolamento del DNA fetale e analisi mediante sequenziamento ad alta processività (NGS) per escludere con probabilità molto alta (> 99%) le più comuni aberrazioni cromosomiche (trisomia 13, 18 e 21). Sinora era solo disponibile privatamente con costi sino a 700 euro per le gestanti.

    Il traguardo è stato raggiunto grazie ad un Progetto regionale (DIEF 2107/2018) e consentirà alla Regione Puglia, prima al Centro-Sud, di offrire gratuitamente il test a 2000 gestanti risultate a rischio intermedio allo screening integrato del I trimestre. Le pazienti saranno selezionate dalla UOC di Medicina fetale, Centro di Riferimento Regionale per la patologia fetale.

    Alla data attuale il test NIPT non rientra nei LEA. L’obiettivo del  Progetto è quello di fornire alla Programmazione Sanitaria della Regione dati utili per definire la possibilità e la modalità di implementazione del test in gravidanza, ad un costo minimo possibile per consentire un accesso a tutte le donne/le coppie.

    Informazioni e prenotazioni presso il Laboratorio di Genetica medica (tel. 0805015002 h 11,00-13,00 Lun-Ven).

    NOTIZIA: http://bari.repubblica.it/cronaca/2017/09/22/news/bari_via_al_test_genetico_in_gravidanza_l_esame_all_ospedale_di_venere_costera_200_euro_invece_di_700-176145857/?refresh_ce

    VIDEO:https://youtu.be/RLOwtOOkjmc

    Data di pubblicazione:

  3. Montanaro: “Risolto problema di temporanea mancanza di acqua Ospedale San Paolo”

    Intervento del Direttore Generale Dottor Vito Montanaro sulla risoluzione della problematica relativa alla temporanea mancanza di acqua presso l’Ospedale San Paolo verificatasi il 26 Settembre 2017. 

    Data di pubblicazione:

  4. Governance e Sostenibilità del SSN: Rischi ed Opportunità in Salute Mentale

    3 ottobre 2017 - Sala Convegni Centro Cunegonda - Bari

    Data di pubblicazione:

  5. Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per n° 18 posti di C.P.S. "Tecnico di Radiologia Medica"

    Data e sede prova orale

    Data di pubblicazione:

  6. AVVISO

    Verbale Delegazione Trattante Area Comparto del 20/09/2017

    Data di pubblicazione:

  7. Concorsi pubblici, per titoli ed esami, riservati alle categorie protette

    Avviso

    Data di pubblicazione:

  8. Vaccini, semplificate le procedure per le scuole

    Sottoscritto un accordo tra Regione Puglia, Anci e Ufficio scolastico regionale.
     

    Per andare incontro alle esigenze delle famiglie e delle scuole, la Regione Puglia ha sottoscritto con Anci e Ufficio scolastico regionale un accordo che semplifica gli adempimenti amministrativi relativi all'attuazione della legge sui vaccini.
     
    Grazie all'intesa sottoscritta, le scuole potranno trasmettere direttamente alle Asl, territorialmente competenti, gli elenchi degli alunni iscritti. Le Asl, ricevuti gli elenchi, procederanno alla verifica della situazione vaccinale di ogni iscritto attraverso le proprie anagrafi vaccinali e successivamente contatteranno le famiglie che risulteranno non in regola.  Questa possibilità è stata estesa anche alle scuole comunali grazie al coinvolgimento di ANCI.
     
    Non sarà necessario, dunque, che le scuole segnalino alle Asl la posizione di ciascun alunno, poiché la verifica degli obblighi vaccinali potrà essere effettuata direttamente dagli uffici preposti incrociando i dati relativi agli alunni iscritti con i dati presenti nell'anagrafe vaccinale regionale informatizzata.
     
    Si tratta di una semplificazione importante considerate le cifre. I minori (0/17 anni) in Puglia sono circa 680.000 (679.848), di cui all'incirca 600.000 i minori iscritti nei 664 istituti scolastici.
     
    Sulla trasmissione degli elenchi si è già espresso positivamente il garante della Privacy sul parere richiesto dalla Regione Toscana. Si sta lavorando in queste ore per la messa a punto dei dettagli tecnici ed operativi dell'attività.
     
    Dopo l'intesa, dunque, con le Farmacie che in pochissimi giorni ha dato la possibilità a più di 40.000 alunni di acquisire le attestazioni di regolarità vaccinale, è stato definito un altro accordo importante a servizio delle famiglie pugliesi.

     

    Data di pubblicazione:

  9. Forum 2017 Mediterraneo in Sanità

    “Ospedali tra piani di efficientamento e riqualificazione alla luce del DM/70” Bari 13 settembre 2017
    Esperti a confronto – tecnici della Sanità e Direttori Generali di Aziende Sanitarie Locali ed Ospedaliere pugliesi e di altre regioni – sul tema dei Piani di efficientamento e riqualificazione delle Aziende Sanitarie, declinato prevalentemente in termini di opportunità per il management, grazie agli strumenti del Controllo di Gestione e della Contabilità analitica.
    Apre il confronto Benedetto Pacifico – Dirigente della Sezione AFC Dipartimento promozione Salute – con una prima provocazione ed un interrogativo: “I piani di efficientamento e riqualificazione sono davvero efficaci ed utili? Dai dati nazionali disponibili, sembrerebbe che gli Ospedali consumano 600 milioni in più rispetto alle disponibilità. Considerato che i costi degli ospedali sono fissi, per tagliare i costi è inevitabile ridurre il numero degli stessi ospedali. 
    In Puglia la produttività degli ospedali è molto bassa; molto alto il consumo e la spesa dei dispositivi medici
    E’ indispensabile concentrare l’attenzione sul controllo di gestione per capire dove e come si produce non già sull’analisi dei costi.
    Tra le regioni benchmark la Puglia è quella con una spesa inferiore ma, durante il periodo di rientro, ha registrato un notevole incremento della spesa farmaceutica che ha assorbito le risorse destinate al personale.
    Pacifico conclude ribadendo la necessità di riservare la massima attenzione al controllo di gestione nel management delle Aziende sanitarie ma lancia una provocazione “Possiamo fare tutto quello che vogliamo in termini di programmazione e management ma il vero cambiamento può solo venire dal basso, dagli operatori , dalle loro capacità professionali e relazionali (ndr)”.

    Il Direttore Generale della ASL di Bari Vito Montanaro apre il suo intervento con la premessa che il contenuto dello stesso, le valutazioni , le analisi ad ogni livello e decisioni assunte sono il frutto di un lavoro condiviso, in primis dalla Direzione Strategica aziendale nonchè con tutto il gruppo dei Dirigenti ai vari livelli aziendali. Illustra il percorso di condivisione seguito iniziato “dal punto più semplice: la sottoscrizione del budget fino ad arrivare ad un sistema di reportistica direzionale disponibile nella rete intranet per ciascuno dei Dirigenti”
    Premette che “ per riorganizzare la rete degli Ospedali “non possiamo prescindere dal territorio e dal potenziamento in primis, dei Presidi Territoriali di Assistenza” e che “ la situazione della ASL di Bari è resa ancora più complessa dalla presenza di un elevato numero di Strutture Private accreditate e convenzionate, dagli Enti Ecclesiastici, IRCCS pubblici e privati e Azienda Ospedaliera Policlinico e dai complessivi 3300 posti letto da queste ultime generati a fronte dei 1300 posti letto della ASL BA.
    Illustra quale rete ospedaliera regionale è prevista dal Piano di Riordino ( 4 Ospedali di 1°livello e 1 di 2°livello) e presenta il Progetto del nuovo Ospedale di Monopoli, pensato secondo i più moderni sistemi e nel rispetto degli standard nonché delle caratteristiche del contesto ambientale in cui andrà ad inserirsi. Costo previsto 125 milioni di euro; data inizio lavori 1° aprile 2018 per una durata dei lavori di 1260 giorni.
    Continua precisando che “non si può prescindere dagli interventi sulle strutture fisiche già esistenti e che la ASL di Bari ha largamente effettuato recuperando finanziamenti che si stavano perdendo per fare efficientamento e riqualificazione degli Ospedali”.
    Particolare attenzione è stata rivolta al potenziamento dell’assistenza territoriale con l’attivazione di 10 Presidi Territoriali di assistenza finalizzati alla gestione delle situazioni di minore complessità per le quali è possibile evitare il ricovero ospedaliero. Diversi i progetti di “gestione integrata ospedale –territorio delle patologie croniche che hanno portato alla diminuzione del tasso di ospedalizzazione.
    Montanaro ha concluso sostenendo che “abbiamo lavorato due anni sul ciclo dei costi, ora dobbiamo passare a quello dei ricavi”.
    Il Direttore Generale dell’Azienda Policlinico Vitangelo Dattoli ha sottolineato la peculiarità della propria azienda i cui costi e risultati devono necessariamente tener conto delle esigenze rivenienti dalla attività didattica e di formazione.
    Il Direttore Generale dell’Azienda Tutela Salute della Regione Sardegna Fulvio Moirano, ha evidenziato che in Italia il 50% delle Aziende Ospedaliere non ha i conti in equilibrio e che è indispensabile ridurre la spesa farmaceutica per destinare i fondi ad altre spese assistenziali.
    “I Piani di riordino ospedaliero e il DM/70 nasce come strumento per decurtare i fondi assegnati; è indispensabile una adeguata programmazione nel rispetto delle peculiarità delle diverse realtà ma ancora più necessaria è la forza decisionale della politica che deve evitare le pressioni campanilistiche fonte di distorsione e allocazione impropria dei fondi. Il Controllo di Gestione può rappresentare un utile strumento al processo manageriale ma solo se in mano a persone competenti”.
    Il Presidente della FIASO Francesco Ripa di Meana ha esordito ricordando che la FIASO ha da subito assunto una posizione a favore del Piano di efficientamento e riqualificazione come occasione per il management delle Aziende di governare la spesa. “Considerato che i tagli lineari sono stati già stati effettuati in precedenza e il piano di rientro non può essere considerato tale, la norma deve essere utilizzata come stimolo alla riorganizzazione quale unica strada per il controllo della spesa; può inoltre rappresentare una occasione per negoziare con la propria regione anche il Piano di Sviluppo”.
    Il Direttore Generale degli Ospedali Riuniti di Foggia Antonio Pedota dice che “ la norma che sembra ingessarci, in realtà può rappresentare una opportunità per i manager nonché una sfida soprattutto rispetto ad alcune regole limitative per gli ospedali pubblici come la spesa per il personale”

     

    Data di pubblicazione:

  10. Concorso pubblico, per titoli ed esami, per n. 6 posti di C.P.S. "Tecnico di laboratorio Biomedico" da assegnare alla U.O.C. di "Anatomia Patologica"

    Diario prova orale

    Data di pubblicazione:

  11. Concorso pubblico, per titoli ed esami, per n. 6 posti di C.P.S. "Tecnico di laboratorio Biomedico" da assegnare alla U.O.C. di "Anatomia Patologica"

    - Avviso ai partecipanti;
    - Esito prova pratica in ordine alfabetico.

    Data di pubblicazione:

  12. Screening Senologico - quello che c'è da sapere

    Il tumore mammario è una patologia ampiamente diffusa, con un importante impatto
    sociale e psicologico nel mondo femminile. La diagnosi precoce è senza dubbio l’ arma
    più efficace per combatterlo.
    Lo screening mammografico è un programma di sanità pubblica che rappresenta una
    “rivoluzione culturale” per la donna che vuole fare prevenzione per il tumore della mammella,
    così come accade per gli altri screening oncologici.
    Uno degli attori principali, insieme al Radiologo Senologo e agli altri specialisti che
    compongono la Breast Unit, è il Medico di Medicina Generale che deve informare
    consapevolmente la donna sul percorso diagnostico da intraprendere.
    A tale proposito abbiamo invitato i massimi rappresentanti del GISMA (Gruppo Italiano
    Screening Mammografico) ad illustrare i principi dello screening e il protocollo diagnostico-
    terapeutico successivo.
    Ampia rilevanza sarà riservata alle nuove tecnologie radiologiche impiegate, non solo
    nella pratica clinica quotidiana, ma anche in fase di screening, le cui evidenze scientifiche
    dimostrano che migliorano l’accuratezza diagnostica.
    Saranno, inoltre, illustrati i risultati dei programmi locali e nazionali alla luce dei dati
    epidemiologici provenienti dall’ Osservatorio Nazionale Screening (ONS).
    Infine, verra’ data voce alle Associazioni delle donne che si esprimeranno sui percorsi
    di carattere assistenziale.

    Data di pubblicazione:

  13. Obblighi vaccinali. Da oggi attestazioni anche in farmacia

    Data di pubblicazione:

  14. Incontro di aggiornamento in Medicina di Laboratorio

    Data di pubblicazione:

  15. La sessualità nel paziente oncologico

    Il corso è destinato a 100 partecipanti:

     - 60 medici

     - 30 infermieri

     - 10 psicologi

    L'iscrizione è gratuita.

    Data di pubblicazione:

  16. 3° Giornata Nazionale "Prevenzione precoce dei tumori del cavo orale"

    In occasione della 3° Giornata Nazionale di Prevenzione dei tumori del cavo orale, le valutazioni specialistiche saranno programmate in forma gratuita presso gli Ambulatori di Otorinolaringoiatria degli Ospedali:

     - S. Giacomo -  Monopoli 

     - "Fabio Perinei" - Altamura

      Il 22 settembre 2017 dalle ore 09.00 alle ore 12.00

      previa prenotazione al numero telefonico: 080 4149240.

     

     

    Data di pubblicazione:

  17. Aggiornamento sulla gestione del paziente con patologie prostatiche

    Il Reparto di Urologia dell'Ospedale di Monopoli, che ha registrato negli ultimi anni un forte incremento sia nella quantità delle prestazioni erogate, sia nella diversificazione delle stesse, intende affiancare all'impegno assistenziale, l'attività di aggiornamento e formazione continua, rivolta a Medici di base, Specialisti ed Infermieri.

    Data di pubblicazione:

  18. Il sintomo come espressione dei bisogni dei pazienti e dei caregivers. Percorsi clinici ed esperienziali

    Data di pubblicazione:

  19. Vaccini obbligatori da 0 a 16 anni. Cosa fare prima che inizi la scuola

    Da quest'anno, e con la conversione in legge del decreto n.73 del 7 giugno 2017, saranno 10 le vaccinazioni obbligatorie richieste ai bambini e ragazzi fino a 16 anni, compresi i minori stranieri non accompagnati, cioè i minorenni, senza cittadinanza italiana o UE, presenti sul territorio italiano a qualunque titolo.

    Le vaccinazioni sono essenziali per l'iscrizione all'asilo nido, alla scuola materna e ai servizi integrativi, compresi quelli privati. In assenza della idonea documentazione sarà infatti impossibile iscrivere e frequentare la struttura scolastica. La data ultima per la presentazione della documentazione (asili nido, scuola materna e servizi integrativi) è il 10 settembre 2017.

    L'adempimento o meno alle vaccinazioni non preclude l'iscrizione alle scuole dell'obbligo, dalle elementari fino ai primi due anni delle scuole superiori e dei centri di formazione professionale. I ragazzi potranno frequentare l'anno scolastico, ma i genitori vanno incontro ad alcune sanzioni pecuniarie. La data ultima per la presentazione della documentazione (scuole dell'obbligo) è il 31 ottobre 2017.

    Regione Puglia e Ufficio scolastico regionale sono impegnati per rendere semplice e agevole la produzione della documentazione, che già a partire dai prossimi mesi sarà resa disponibile nei reciproci sistemi informativi. Con la collaborazione dei dipartimenti di prevenzione delle Asl e della società che gestisce l'anagrafe vaccinale regionale, si sta mettendo a punto un sistema che, incrociando gli elenchi degli alunni iscritti con i dati presenti nel sistema informativo regionale, darà immediata indicazione degli alunni in regola (codici verdi) degli alunni che devono completare la profilassi (codici gialli) e degli alunni che non sono in regola con gli obblighi vaccinali (codici rossi). 

    Questo servizio, a regime, consentirà alle scuole di avere i dati in tempo reale (le scuole hanno l'obbligo di comunicare all'ASL, entro il 31 ottobre di ogni anno, le classi nelle quali sono presenti più di due alunni non vaccinati), alle famiglie di evitare la presentazione della documentazione, agli ambulatori vaccinali di procedere con lettera di invito alla chiamata attiva e gratuita di tutti i non vaccinati.

    La documentazione richiesta è diversa a seconda della situazione:

    • in caso di avvenuta vaccinazione, occorre presentare il libretto o il certificato delle vaccinazioni oppure un'autocertificazione, resa ai sensi del DPR 445/2000, che comprovi l'avvenuta vaccinazione e che dovrà essere sostituita, entro il 10 marzo 2018, dai documenti ufficiali, cioè libretto o certificato delle vaccinazioni. La mancata presentazione dei documenti ufficiali comporta la decadenza dell'iscrizione;
    • in caso di vaccinazione non ancora effettuata ma prenotata, occorre presentare l'attestazione fornita dalla Asl di appartenenza che dimostri la prenotazione della vaccinazione.
    • in caso di esonero dalla vaccinazione, è obbligatorio presentare la relativa documentazione rilasciata dalle strutture sanitarie che attesti la motivazione dell'esonero.

     

    Le 10 vaccinazioni obbligatorie

    In via permanente: la vaccinazione anti-poliomielitica, la vaccinazione anti-difterica, la vaccinazione anti-tetanica, la vaccinazione anti-epatite B, la vaccinazione anti-pertosse, la vaccinazione anti-Haemophilus Influenzae tipo b; 

    In via temporanea: la vaccinazione anti-morbillo, la vaccinazione anti-rosolia, la vaccinazione anti-parotite, la vaccinazione anti-varicella.

     

    Per avere informazioni, il Ministero ha predisposto il numero gratuito 1500, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 16, a cui risponderanno medici esperti del Ministero della Salute.

    Data di pubblicazione:

  20. AVVISO ALL'UTENZA

    Si comunica che dal prossimo 28 agosto sarà sospesa l'attività di broncoscopia della UOC di Chirurgia Toracica del P.O. San Paolo per consentire il trasferimento delle apparecchiature presso la UOSVD di Endoscopia Bronchiale dell'IRCCS "Giovanni Paolo Il" .

    L'attività sarà ripresa dal 1 settembre.

    Per prenotazioni, in questa fase di trasferimento, si suggerisce di telefonare direttamente al Dottor Marco Luigi Cisternino (cellulare 348 5114067), Responsabile della nascente UOSVD di Endoscopia Bronchiale.

    Data di pubblicazione: