Tempi d'attesa

Il governo delle liste e dei tempi di attesa rappresenta in tutti i sistemi sanitari uno dei problemi di più difficile gestione.

La rilevazione dei tempi d'attesa viene effettuata per le 43 prestazioni (visite specialistiche e prestazioni di diagnostica strumentale) indicate nel Piano Nazionale per il Governo delle liste di Attesa (PNGLA).

I tempi di attesa vengono suddivisi in:

  • tempi di attesa ex ante: sono i tempi prospettati al cittadino al momento della prenotazione. In conformità a quanto previsto dal PNGLA, sono considerati solo i primi accessi (visite e/o esami diagnostici che vengono effettuati per la prima volta a causa di un problema di salute), con esclusione pertanto delle visite/prestazioni di controllo;
  • tempi di attesa ex post: sono calcolati come l'intervallo temporale fra data di prenotazione di una prestazione e data di effettiva erogazione della stessa. Rappresentano quindi l'attesa "reale".

I dati sui tempi di attesa ex ante relativi all'I.R.C.C.S. Ospedale Oncologico "G. Paolo II" di Bari sono ricompresi in quelli rappresentati per l'ASL Bari.

I dati sui tempi di attesa ex post sono suddivisi per classi di priorità. Il codice di priorità è inserito dal medico prescrittore sulla ricetta, ed indica il tempo entro cui deve essere erogata la prestazione:

  • U (Urgente), da eseguire nel più breve tempo possibile e, comunque, entro 72 ore;
  • B (Breve), da eseguire entro 10 giorni;
  • D (Differibile), da eseguire entro 30 giorni per visite e 60 giorni per accertamenti diagnostici;
  • P (Senza priorità), prestazione programmata.

Nella tabella sono riportati, con riferimento al I semestre 2017, le percentuali di rispetto dei tempi massimi di attesa, per ciascuna prestazione e per ciascuna classe di priorità.

Dati storici ex post

» II semestre 2013
Download

» I semestre 2014
Download

» II semestre 2014
Download

» I semestre 2015
Download

» II semestre 2015
Download

» I semestre 2016
Download

» II semestre 2016
Download