Direttore: Dott. Massimo Leone
Sede: Centrale Operativa 118 - P.O. di Fasano, Via Nazionale dei Trulli 91/A 72015 Fasano
Telefono: 080 4390226 - 080 4390331
Fax: 080 4390332 (C.O. 118)
E-mail: 118brindisi@asl.brindisi.it
Sito WEB: Sito WEB del 118
   
 
Presentazione

118 è il numero di telefono attraverso il quale si attiva il Servizio di Emergenza-Urgenza Sanitaria (S.E.U.S.) territoriale, un servizio pubblico, gratuito, attivo 24 ore su 24.
Il servizio 118 si fonda su un'organizzazione complessa, che coinvolge diverse professionalità, commisurata alle esigenze del territorio, per popolazione ed estensione, la cui efficienza, tuttavia, è subordinata al suo corretto utilizzo da parte dell'utente.
Perchè il soccorso sia sempre tempestivo ed efficace occorre quindi ricorrere al servizio 118 solo nelle reali situazioni di emergenza o urgenza, rivolgendosi alle altre articolazioni dell'assistenza sanitaria sul territorio in tutti gli altri casi.

 
È corretto rivolgersi al 118
  • in caso di incidente stradale con feriti;
  • in caso di incidenti domestici o sul lavoro;
  • in caso di grave malore;
  • in caso di sospetto pericolo di vita (emorragia profusa, perdita di coscienza, severa difficoltà respiratoria, dolore toracico, convulsioni, improvvisa perdita di forza ad un arto etc.).
 
È improprio rivolgersi al 118
  • in caso di patologie croniche che non presentino peggioramenti improvvisi del quadro clinico;
  • per una consulenza;
  • per prescrizione di farmaci;
  • per l'esecuzione di esami;
  • per i trasferimenti tra ospedali o strutture di ricovero;
  • per i ricoveri ospedalieri ordinari;
  • per eseguire terapie domiciliari o per la temporanea indisponibilità degli altri servizi di assistenza sanitaria (medicina di base, continuità assistenziale, assistenza domiciliare, ecc..).
 

Cosa fare di fronte ad un'emergenza

Comporre il numero "118" ed esporre con calma il problema all'operatore, cercando di essere il più possibile precisi nelle risposte. In particolare vi sarà chiesto:

I. DA DOVE CHIAMATE: comune, località o zona: indirizzo, numero civico, riferimenti indicativi (es. bar, banche, monumenti, uffici pubblici.) che aiutino il personale dell'ambulanza a riconoscere e trovare il luogo è richiesto l'intervento.
2. NUMERO TELEFONICO DELL'APPARECCHIO DA CUI CHIAMATE: è essenziale che l'apparecchio sia lasciato libero dopo la chiamata per consentire eventuali ulteriori comunicazioni. Controllate che la cornetta sia ben posizionata.
3. COSA È ACCADUTO: incidente e/o malore.
4. LE CONDIZIONI DEL PAZIENTE: è cosciente?, respira?, sanguina?, ha dolore?
Non irritarsi per l'apparente ritardo nel soccorso determinato dai pochi secondi necessari all'operatore per acquisire tutte le informazioni necessarie.
Le domande poste sono essenziali per un intervento realmente tempestivo ed efficace.
E' importante rendersi riconoscibili dagli operatori del soccorso e cercare di fornire loro tutta la documentazione sanitaria del paziente e i farmaci che assume. Infine, dopo l'avvenuto intervento dell'ambulanza e la valutazione del paziente, qualora le condizioni cliniche richiedano il ricovero ospedaliero del paziente stesso, è necessario sapere che la scelta dell'ospedale è dettata da rigidi protocolli che, pur considerando la distanza dal luogo dell'evento, privilegiano tuttavia la struttura sanitaria più idonea a trattare tempestivamente ed efficacemente la patologia.
L'ospedale più vicino potrebbe essere sprovvisto delle risorse necessarie!