Scuola Secondaria di 2° grado - Adulti e vaccinati

OBIETTIVO GENERALE

La Medicina in questi ultimi anni è impegnata quotidianamente a dover fronteggiare una dilagante disinformazione che trova spazio in alcuni canali di comunicazione (internet, stampa, tv, etc.) e che inevitabilmente espone la popolazione a dubbi ed incertezze.
Con questo Progetto si vuole accrescere la coscienza critica della popolazione studentesca affinché sia in grado autonomamente di verificare se una informazione scientifica sia attendibile oppure no, di conoscere le fonti da cui reperire le informazioni e i canali per verificarne l’attendibilità; in tal modo sarà possibile aver consapevolezza di quanto facile sia creare e diffondere fake-news ma, soprattutto avere gli strumenti per identificarle.

 

OBIETTIVI SPECIFICI
  1. Fornire elementi conoscitivi sui processi di indagine scientifica
  2. Fornire elementi di riflessione sul ruolo dei social media ed internet;
  3. Fornire nozioni su come verificare le fonti informative
  4. Fornire nozioni specifiche sull’utilità delle vaccinazioni

 

DESTINATARI

Intermedi: Insegnanti e genitori
Finali: Alunni delle classi di III – IV - V della scuola secondaria di II grado.

 

AZIONI PREVISTE

Lo svolgimento del progetto prevede le seguenti fasi:

  1. Compilazione questionario d’ingresso
  2. Un incontro preliminare in classe con insegnanti e studenti, durante il quale il personale della ASL illustrerà i principali strumenti di comunicazione di massa, fornendo gli elementi affinché si possa essere in grado autonomamente di verificare se una informazione è attendibile o necessità di essere verificata. Durante gli stessi incontri verrà affrontato il tema delle vaccinazioni sia dal punto di vista scientifico che relativamente al grande interesse mediatico che suscita.
  3. Concorso: rivolto a tutti gli istituti aderenti; gli studenti dovranno predisporre un elaborato (sono previste 2 sezioni concorsuali: sezione “video" e sezione “slogan”. Gli elaborati verranno esaminati e premiati da una commissione regionale;
  4. le scuole vincitrici potranno partecipare alla rappresentazione teatrale “Adulti e Vaccinati” dal vivo (saranno comunicate maggiori informazioni durante le attività a scuola ). Tutti gli altri studenti potranno vedere in classe/auditorium lo spettacolo registrato. E’ stato disegnato un format di spettacolo da essere eseguito live in teatro, ma con forti connotazioni che lo rendano fruibile, in tutto o in parte, su web attraverso un canale dedicato YouTube. Lo spettacolo è strutturato per essere piacevole e basato sull’intrattenimento, ma prova a veicolare un paio di messaggi chiave che rafforzino le conoscenze degli spettatori sul metodo scientifico e sulla medicina basata sulle evidenze. Il problema dello scetticismo verso i vaccini è utilizzato come tema conduttore per veicolare questi messaggi. la componente specifica di infotaiment è affidata ad alcuni interventi stile TED talks (monologhi scientifici a carattere divulgativo supportati da audiovisivi della durata massima di 15 minuti). La componente di intrattenimento puro veicola, attraverso il racconto, messaggi che supportino l’idea fondamentale che la scienza non si basa su opinioni personali, che esiste un metodo scientifico basato sulla necessità di provare ogni teoria enunciata e che, di conseguenza, fondare le nostre scelte di salute personale su opinioni anziché su evidenze scientifiche sia pericoloso.
  5. Compilazione questionario di monitoraggio.

 

L’IMPEGNO RICHIESTO
  • Alla scuola: Garantire la partecipazione di docenti e studenti sia al primo modulo didattico di circa 1 ora che la partecipazione/visione dello spettacolo teatrale di circa 2 ore.
  • Ai docenti: Partecipare agli incontri formativi in classe in orario curricolare.
  • Agli studenti: Partecipare attivamente agli incontri in classe e allo spettacolo teatrale.

 

Il progetto è attuato in collaborazione con l’Università degli Studi di Pisa e la compagnia teatrale Teatri della Resistenza.

Documenti e Modulistica