Consigli utili alla popolazione

Nella città di Taranto, ad eccezione dei quartieri adiacenti all’area industriale, i livelli di inquinamento sono in genere inferiori ai 25 μg/m3, in considerazione di ciò non vi sono specifiche precauzioni da adottare; in linea generale è comunque buona norma svolgere attività fisica nelle ore di minor traffico veicolare, ovvero prima delle ore 8 del mattino o nel primo pomeriggio, arieggiare gli ambienti domestici negli stessi orari, ridurre al minimo l’utilizzo dell’autovettura, e nel periodo invernale regolare il termostato del riscaldamento domestico a 19-20 gradi.

Invece, i dati storici 2013-2015 rilevati dalle centraline dell’Arpa Puglia hanno indicato, nelle zone urbane limitrofe all’area industriale, un orientamento di concentrazione dei livelli di PM10 poco al di sopra dei 25 μg/m3.

Si ritiene pertanto opportuno in questi quartieri osservare le raccomandazioni contenute nel livello medio (1).

In condizione di «wind days» le previsioni di ARPA Puglia indicano un possibile superamento della concentrazione di PM10 oltre la soglia dei 50 μg/m3. In questi casi, mentre l’Arpa Puglia ordina la riduzione della produzione degli stabilimenti industriali, il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Taranto consiglia alla popolazione dei quartieri prospicienti l’area industriale di adottare le precauzioni indicate nel livello alto (2).

Nella tabella sotto riportata sono indicate le raccomandazioni sui comportamenti utili da adottare in relazione ai livelli di PM10 atmosferico per la popolazione residente nei quartieri limitrofi all’area industriale di Taranto.

.

 Concentr. di PM10 (μg/m3)

Grado di inquinamento da PM10

 

RACCOMANDAZIONI

 

LIVELLO

COMMENTO

0-25

Basso

Non vengono suggerite particolari precauzioni.

0

Concentrazioni fino a 25 ­g/m3 possono essere considerate nella nostra regione un valore di fondo. Sebbene anche a questi livelli non siano da escludere effetti sanitari, non vengono suggerite particolari precauzioni.

26-50

Medio

Si consiglia ai soggetti particolarmente sensibili di programmare eventuali attività sportive all´aperto nelle ore in cui i livelli di inquinamento sono inferiori, ovvero fra le ore 12 e le 181. Arieggiare gli ambienti chiusi negli stessi orari. Si invita la popolazione a collaborare per ridurre i livelli di inquinamento cercando di ridurre il più possibile l´uso dell´auto.

1

Le concentrazioni di particolato sono ancora sotto il “limite per la protezione della salute umana”; tuttavia già a questi livelli è opportuno che individui particolarmente sensibili (es. asmatici, cardiopatici, bambini, anziani) cerchino di adottare precauzioni per ridurre la propria esposizione.

51-100

Alto

Si consiglia a tutta la popolazione di programmare eventuali attività sportive all´aperto nelle ore in cui i livelli di inquinamento sono inferiori, ovvero fra le ore 12 e le 181. Arieggiare gli ambienti chiusi negli stessi orari. Si invita la popolazione a collaborare per ridurre i livelli di inquinamento cercando di ridurre il più possibile l´uso dell´auto.

2

I livelli di inquinamento sono superiori al “limite per la protezione della salute umana” che non può essere superato più di 35 volte all’anno. In tali condizioni, aumenta la probabilità di accusare sintomi per i soggetti particolarmente sensibili. Anche adulti sani possono manifestare difficoltà respiratorie e cardiache, soprattutto durante attività fisiche intense e prolungate all’aperto.

101-150

Molto alto

Si consiglia di evitare attività fisiche intense e prolungate all´aperto e di rimanere il più possibile in ambienti chiusi, in particolare per i soggetti a rischio.

Si invita la popolazione a collaborare per ridurre i livelli di inquinamento adottando forme di mobilità di minore impatto ambientale spostandosi a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici.

3

Il livello di inquinamento è molto superiore al “limite per la protezione della salute umana” che non può essere superato più di 35 volte all’anno. Si consiglia di evitare attività fisiche intense e prolungate all’aperto e di rimanere il più possibile in ambienti chiusi, in particolare per i soggetti a rischio.

>150

Eccezionale

Si raccomanda di adottare forme di mobilità di minore impatto ambientale e di ridurre il più possibile la permanenza all´aperto. Data l´eccezionalità dei valori previsti si consiglia agli individui particolarmente sensibili (es. asmatici, cardiopatici, bambini, anziani) di consultare il proprio medico curante per consigli specifici.

4

I livelli di inquinamento sono eccezionalmente alti. Si raccomanda di adottare forme di mobilità di minore impatto ambientale e di ridurre il più possibile la permanenza all’aperto.

 

Misure cautelative per la popolazione

» manuale misure cautelative per la popolazione
Download